Mamme Millennial, speranzose e preoccupate

di Fabiana Commenta

Hanno fra i 25 ed i 34 anni d’età: sono le cosiddette mamme Millennial che festeggiano oggi, domenica 13 maggio, la festa della mamma. A tracciare il profilo di queste mamme ben identificate e che appartengono a una generazione influenzata dalla recessione, è BabyCenter, uno dei principali siti dedicati ai genitori e alla maternità.

libri, bambini, libri, 5 libri da leggere in estate per bambini dai 6 anni

Le mamme millennial sono circa l’83%, sono molto istruite, sono curiose e intelligenti e hanno grandi aspettative per sé per i propri figli e sanno quello che vogliono cercando di cambiare in continuazione le proprie aspettative di vita e le loro priorità. Sono preoccupate per il loro futuro e quello dei loro figli, ma sono speranzose come emerge dal profilo tracciato da Ipg Warehouse. 

La paura di indebitarsi e l’attenzione al risparmio

Le mamme sono preoccupate per i soldi (per il 50%), soprattutto per il costo della casa: hanno paura di indebitarsi e cercano di risparmiare, attente alla scontistica, usando i coupon, facendo acquisti durante i saldi.

La maternità non tranquillizza

I papà Millennial quando diventano genitori, diventano anche meno ansiosi, le madri no: il 25% delle mamme Millennial è in ansia per la propria situazione economica.

Parità di genere?

La differenza di retribuzione di fa sentire tanto che solo il 33% delle mamme Millennial pensano di vivere in una bella società, ma accusano la mancanza di opportunità per i figli. Sono molto intraprendenti e più propense a iniziare un nuovo business.

Hi-Tech

Hanno molta dimestichezza con la tecnologia e spendono più di 2 ore delle loro giornate online su PC o laptop e quasi altre due ore su mobile consapevoli che passare il tempo sui social è un lusso

Che cosa cercano?

Hanno le idee chiare e navigano per fare ricerche sui brand, vogliono informarsi e trovare il prodotto migliore e il 67% delle mamme millennial continua a coltivare le proprie passioni personali dopo la nascita dei figli.

Non scendono in piazza per manifestare per i propri diritti, ma con i loro comportamenti e le loro scelte online definiscono un cambio della percezione della maternità.

FESTA DELLA MAMMA, DIECI FILM DA VEDERE

photo credits | think stock