Lucy, la helpline di neuropsichiatria infantile

di Fabiana Commenta

L’aiuto telefonico del Bambino Gesù ha fornito oltre 1700 consulenze nel 2017

Si chiama Lucy ed è la helpline gestita dal personale dell’unità operativa di neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma: nel corso del 2018 ha fornito ben 1700 consulenze telefoniche gratuite con una media di circa 140 richieste di aiuto da gestire al mese. Lucy (il cui nome fa riferimento a Lucy dei Peanuts) è un servizio attivo 24 ore su 24 e risponde al numero 06.68592265. 

carta acquisti , bambini

Si tratta di un servizio nato per gestire le difficoltà di carattere psicologico o psichiatrico che possono venire a crearsi per i bambini, i ragazzi, ma anche i genitori e che richiedono l’intervento di uno specialista. 

A rivolgersi a Lucy lo scorso anno, soprattutto adulti, genitori di minori in difficoltà, ma anche parenti, insegnanti o amici, medici e assistenti sociali mentre una parte minore è stata quella dei ragazzi che si sono rivolti alla helpline. 

Nella maggior parte dei casi (il 55%) l’aiuto è stato gestito direttamente via telefono mentre nei casi restanti chi ha chiamato ha chiesto di essere assistito per avere informati per un percorso di orientamento all’interno della struttura. 

In particolare, dopo aver esposto il problema, gli utenti hanno chiesto a qualche specialista sarebbe stato necessario rivolgersi (psicologo o neuropsichiatra), l’iter da seguire per la prenotazione di una visita in ospedale e anche il consiglio su come comportarsi in attesa della visita. Ansia, anoressia, agitazione motoria e aggressività sono solo alcuni dei problemi più comuni fra bambini e adolescenti, ma non ci si deve chiudere in sé stessi, piuttosto cercare il giusto aiuto per tornare a vivere con serenità.

BAMBINI, SE LA NEUROPSICHIATRIA SOSTITUISCE L’EDUCAZIONE

photo credits | thin stock