Lavorare da casa: 5 consigli per conciliare carriera & famiglia

di Gio Tuzzi Commenta

Dettagli utili per capire come ottimizzare gli sforzi nel lavorare da casa

Lavorare da casa è certamente comodo ma, a seconda dei casi, può rivelarsi un vero incubo: tra lunghe ore al computer, telefonate in arrivo ed interminabili riunioni su Zoom, a volte la realtà è distante anni luce da ciò che avevamo immaginato.

La vita da freelancer, infatti, ha molti vantaggi, ma richiede anche il giusto mix tra impegno, determinazione e capacità organizzative. Tutti aspetti che, troppo spesso, tendiamo a sottovalutare, per poi ritrovarci sommerse da stress e fatica.

lavorare da casa
lavorare da casa

In situazioni del genere, cosa ne è del tanto desiderato equilibrio tra carriera e famiglia? È davvero impossibile dedicarsi ad una professione stimolante e remunerativa e, al contempo, salvaguardare il benessere della coppia e dei figli? Certo che no!

Ecco, quindi, cinque consigli per conciliare lavoro, casa esalute mentale!

1) Suddividi la tua giornata

Se non vuoi passare i pomeriggi con lo smartphone in mano, mentre passeggi al parco con i bambini, devi imparare a suddividere la tua giornata in maniera efficace.

Scegli, quindi, una fascia oraria da riservare all’attività lavorativa, al cui termine potrai sentirti libera di “staccare la spina”, disattivare le notifiche e dedicarti a te stessa.

2) Sfrutta al meglio la tecnologia

Oggi la tecnologia offre un enorme aiuto nella gestione degli impegni: basta scegliere i software più adatti – spesso totalmente gratuiti – e risparmiare tempo diventa un gioco da ragazzi. Navigando in Rete, infatti, puoi trovare decine di app e tool per le più disparate esigenze: dalla programmazione delle e-mail alla correzione di testi.

3) No alle “full immersion”

Come ti senti dopo una nottata in bianco, passata a spulciare documenti cartacei o a scrivere al computer? Sicuramente non è questa la condizione migliore per aiutare i figli nello svolgimento dei compiti per casa o per accompagnarli a fare shopping.

Dunque, invece di rinviare gli impegni, finendo poi per aver bisogno di una “full immersion” per non sforare i tempi, impara a spalmare il flusso di lavoro su più giornate.

4) Impara a delegare

A volte troviamo difficile delegare parte del lavoro ad altre persone, vuoi per una questione di fiducia, vuoi perché preferiamo avere il controllo su ogni singola fase.

Questo atteggiamento, però, non ci permette di trovare del tempo libero per noi stesse e la famiglia: l’obiettivo, quindi, è imparare a distribuire gli impegni meno importanti a colleghi e collaboratori, tollerando eventuali “imperfezioni”.

5) Elimina gli impegni superflui

Nel 2021, recarsi in ufficio per sbrigare una pratica è, quasi sempre, un’inutile perdita di tempo. Gran parte delle incombenze burocratiche, fiscali, ecc. può essere amministrata facilmente a distanza, da soli o con l’aiuto di appositi strumenti, tra cui Fiscozen.

Abbonandoti al servizio, infatti, non dovrai più preoccuparti degli adempimenti derivanti dall’apertura e dal mantenimento della Partita IVA, avrai sempre tutto sotto controllo (grazie ad una comoda piattaforma digitale, accessibile da PC, smartphone o tablet) e saprai con largo anticipo quando e quanto dovrai versare di imposte e contributi.

Insomma, un bel passo avanti per chi cerca nuovi modi per ottimizzare tempo ed energie!