Lavaggio nasale, come effettuarlo

di Chiara R 1

Il nasino pulito è presupposto fondamentale per la corretta respirazione del bambino e protegge il bebè contro i principali malesseri e le infezioni. Un eccesso di muco, infatti, può ostruire il naso e causare i tipici disturbi da raffreddamento e le infezioni delle vie respiratorie. Il naso è un organo  molto importante per i bambini, soprattutto i più piccoli: permette il passaggio, il riscaldamento ed il filtraggio dell’aria. E’ importante, quindi, che il naso sia sempre perfettamente pulito ed il muco in eccesso eliminato per non compromettere la funzionalità della mucosa nasale. Il modo più facile e diffuso per pulirsi il naso è soffiarselo spesso. I bambini, però, non sanno soffiarsi il naso ed imparano a farlo da soli solo verso i 6 anni. Per questo, ai bambini piccoli può essere utile effettuare i cosiddetti lavaggi nasali.

Cosa sono i lavaggi nasali?

I lavaggi nasali sono un metodo semplice ed efficace per mantenere pulito il nasino del bambino ed eliminare il muco in eccesso. Un lavaggio nasale consiste nell’immissione nel naso di una sostanza liquida, generalmente soluzione fisiologica nebulizzata, per pulire le fosse nasali ed eliminare il catarro stagnante.

I lavaggi nasali sono molto importanti soprattutto per i neonati poichè respirano principalmente con il naso e sono più soggetti ad infezioni delle vie aeree. L’importanza del naso pulito per i lattanti emerge soprattutto durante la poppata: il bambino ha la bocca occupata e la respirazione con il nasino è l’unica possibile. Il lavaggio nasale libera il naso, elimina gli agenti infettivi e gli allergeni, combatte la secchezza delle mucose e impedisce al muco di raggiungere orecchie, tonsille, gola, faringe e bronchi.

Come effettuare il lavaggio nasale?

Per effettuare il lavaggio nasale, distendete il vostro bambino sul fasciatoio, sul letto o su una qualsiasi superficie. Piegate la testolina del bimbo da un lato, introducete l’erogatore della soluzione nella narice superiore e introducete il liquido nel naso. La soluzione passa, così, da una narice all’altra favorendo l’eliminazione del muco in eccesso. Ripetete l’operazione dall’altro lato, piegando la testa del bambino dall’altro lato. Dopo aver effettuato il lavaggio, alzate il bimbo per favorire la fuoriuscita del muco e pulite il naso del vostro bambino con un fazzolettino. Prima di riporre l’erogatore, sciacquatelo accuratamente sotto l’acqua calda ed asciugatelo bene.

Può capitare che il naso del vostro bambino sia particolarmente chiuso e pieno di catarro. In questi casi, prima di fare il lavaggio nasale è bene effettuare un’aspirazione nasale per eliminare i muchi con un apposito aspiratore.