Il latte materno combatte la resistenza agli antibiotici

di Redazione 2

proteina latte materno

Complice la diffusione massiccia e l’uso, a volte sconsiderato, degli antibiotici molti batteri altamente nocivi per la nostra salute hanno sviluppato una vera e propria resistenza verso questo tipo di farmaco. E’ il caso dello Streptococcus pneumoniae, diventato resistente alla pennicillina e dello Staphylococcus aureus, diventato resistente alla meticillina.Grazie a uno studio dell’Università di Buffalo però è stata individuata una proteina contenuta nel latte materno, indicata con l’acronimo HAMLET, in grado di contrastare la loro azione patogena riducendo sensibilmente la quantità di antibotico impiegata per contrastare le infezioni, talvolta letali, di cui essi sono responsabili.

Gli studiosi statunitensi hanno testato l’azione di HAMLET sia su un modello animale, sia su coltura batteriche scoprendone l’enorme potere nella distruzione di batteri contro cui i tradizionali antibiotici si rivelano sempre meno efficaci, con in più il vantaggio che trattandosi di una sostanza naturale non comporta gli effetti collaterali legati all’uso degli antibiotici di sintesi.

Una speranza per il futuro se è vero, come sostengono alcuni esperti, che un giorno i tradizionali antibiotici non potranno più nulla contro questi insidiosi nemici.

[Fonte]

Photo Think Stock