Il test di gravidanza del futuro diventa Bluetooth

di Redazione Commenta

Le interminabili attese sedute sul wc con in mano un test di gravidanza da fissare per scorgere le fatidiche due lineette a conferma di una gravidanza in atto stanno per diventare solo un ricordo. In arrivo A1 Ces, il nuovo test di gravidanza che diventa Bluetooth. Si chiama Pregnancy Pro e rappresenta il metodo innovativo per scoprire o meno di essere incinta. Come funziona? Semplicemente sfruttando il Bluetooth per il collegamento con il proprio smartphone, sul quale verrà mostrato uno tra i due messaggi: “positivo” o “negativo”.

Il test di gravidanza del futuro diventa Bluetooth

A comparire, invece, sul mini schermo tradizionale presente sul test è solo il simbolo che rappresenta il bluethoot e che invita la futura (si spera) mamma a collegare il dispositivo abbinato per potere leggere l’esito tanto atteso. Così che, attraverso uno smartphone ed una apposita App, si potrà scoprire in una maniera del tutto originale, se il proprio sogno diverrà realtà da li a qualche mese.

Per potere usufruire del servizio ci sono alcune operazioni preliminari da effettuare, come l’inserimento di alcune risposte a domande relative il ciclo e la sua regolarità. Da specificare, ad esempio, il primo giorno dell’ultimo ciclo mestruale e l’intenzione attuale o meno di avere un bambino. In caso di esito negativo, infatti, il test fornirà dei consigli utili a coloro le quali desiderano diventare mamme sul tentativo successivo, in modo da aumentare le probabilità di rimanere incinta.

Ed è così che la tecnologia va avanti ed inevitabilmente influenza i più svariati ambiti della vita. Che sia l’occasione nella quale si vedrà tramontare per sempre il tanto caro test di gravidanza che ha fatto sperare (o disperare, a seconda delle aspirazioni) tante donne fino ad oggi? Certo è che l’idea di scoprire l’esito direttamente sullo schermo del proprio smartphone, che oramai utilizziamo davvero per qualsiasi operazione quotidiana, dal meteo all’ispirazione per il look del giorno, fino alla spesa, quasi non stupisce.

Photo Credit | Thinkstock