I ritmi del sonno, come cambiano nel bambino

di Redazione 5

ritmi sonno veglia bambini

Come per gli adulti anche nei bambini il ritmo sonno-veglia varia da persona a persona e si modifica con il passare del tempo: alcuni bambini dormono sin dalla nascita più di altri che invece hanno bisogno di meno ore di riposo per ricaricarsi. Con la crescita però tutti i bambini cominciano a necessitare di meno ore di sonno fino ad arrivare a ritmi più vicini a quelli di noi adulti.

Ma come cambia in media il numero di ore di sonno di un bambino da 0 a tre anni? Vediamo:

Dalla nascita ai tre mesi

In questo arco di tempo un bambino può dormire dalle 8 alle 16-17 ore su 24; dipende soprattutto da quanti pasti fa e da eventuali altri fattori che possono recare disturbo (eventuali piccoli malesseri o temperatura inadeguata in casa).

Dai tre ai sei mesi

Il numero di pasti, notturni soprattutto, si riduce, il piccolo giunge nella gran parte dei casi a dormire anche 8 ore a notte.

Da sei a dodici mesi

Il bambino non dovrebbe più svegliarsi la notte e dormire anche 12 ore consecutive. Può accadere però che abbia ancora fame la notte o che sia disturbato da malesseri legati tipicamente alla dentizione. Nell’arco delle 24 ore i bambini di un anno dormono in media 12-15 ore.

Due anni

A questa età la gran parte dei bambini dorme 10-11 ore a notte e durante il giorno fa un pisolino più o meno breve.

Tre-Quattro anni

I bambini di questa età necessitano in media di 12 ore di sonno; il pisolino pomeridiano potrebbe non essere più necessario o gradito ma questo non vale per tutti, alcuni bambini infatti potrebbero aver bisogno di 14 ore di sonno nelle 24 ore al contrario di altri cui ne bastano 8-10.

Come vi abbiamo già spiegato, per garantire un buon sonno ai nostri figli e il meritato riposo a noi genitori, è importante osservare precisi comportamenti atti anche a prevenire l’insorgenza di disturbi del sonno.