Ora legale, come aiutare i bambini

di Fabiana Commenta

Torna l’ora legale nella notte fra il 24 e il 25 marzo: stanotte alle 2 le lancette dovranno essere spostate in avanti un’ora.

bambini, sonno,, ora legale,

L’ora legale resterà in vigore fino al 28 ottobre guadagnando un’ora di luce in più, ma saranno circa 230mila bambini sotto i 10 anni colpiti da malumore e irritabilità almeno per i primi giorni visto che proprio i bambini sono particolarmente abitudinari.

Come intervenire?

I consigli arrivano via Adnkronos dal pediatra dell’Università di Milano Bicocca, Italo Farnetani che conferma come il nuovo orario potrebbe avere “l’effetto di un viaggio da Milano a Londra, con tutti i disturbi legati al jet lag. Un inutile stress che però si assorbirà in circa una settimana”. 

Con l’ora legale anche i bambini dormiranno un’ora di meno, ma come comportarsi quando la domenica sera potrebbero non avere sonno? Il trucco in sostanza consiste nel conciliare l’esercizio fisico con lo spostamento graduale del momento di andare a dormire.

L’esperto consiglia di portare i piccoli all’aria aperta visto che lo sport e l’attività fisica tendono a distrarli e a farli stancare favorendo poi il sonno, ma è anche importante seguire i ritmi del bambino.

BAMBINI, COME FAVORIRE IL SONNO

Per cui se il bambino è solito andare a dormire alle 21, il primo giorno, dovrà effettivamente andare a dormire alle 22, ma dal giorno successivo sarà necessario cominciare a scalare 20 minuti e così per i tre giorni successivi. In  favorendo in questo modo il bambino ad abituarsi gradualmente e senza scossoni al nuovo orario: nell’arco di tre o quattro giorni il nuovo orario dovrebbe essere assimilato senza problematiche.

 

photo credits | think stock