Lo sviluppo dei dentini

di Redazione 7

sviluppo dei denti

A che età spuntano i primi dentini da latte?

Se è vero che alcuni bambini esibiscono il primo dentino sin dalla nascita, altri sembrano non volerne sapere fino al primo anno di vita, in entrambi i casi non bisogna preoccuparsi si tratta infatti di eventi del tutto normali. Di solito però la gran parte dei bambini mette il primo dentino intorno ai sei mesi, età in cui fa la propria comparsa l’incisivo centrale inferiore, e completa la prima dentizione verso i due anni e mezzo. Per quest’epoca il bambino dovrebbe già contare 20 denti in tutto, 10 inferiori e 10 superiori. La seconda dentizione comincia intorno ai sei anni, quando il bambino comincia a perdere i denti da latte.

Non è insolito che lo sviluppo dei primi dentini causi al bambino qualche fastidio quali arrossamenti e dolore delle gengive ai quali possono associarsi aumento della salivazione e della secrezione nasale, spesso causa della presenza di feci molli o, al contrario, di stitichezza. Quando la salivazione eccessiva è alla base dell’aumento del transito intestinale (feci molli e popò frequenti) ciò può dar luogo alla comparsa di sfoghi cutanei a causa delle variazioni della flora batterica.

Più in generale, durante la comparsa dei primi dentini il bambino può mostrare irrequietezza, pianti improvvisi, difficoltà ad alimentarsi e a dormire. Non bisogna preoccuparsi, si tratta di una condizione di malessere legata all’infiammazione delle gengive causata dall’eruzione imminente dei dentini stessi. Per alleviare il dolore può rivelarsi molto utile dare al bambino degli appositi anelli da dentizione da rosicchiare, o anche offrirgli più di frequente dell’acqua fresca.

Dopo i quattro mesi, se il bambino appare inconsolabile è possibile ricorrere ai gel gengivali lenitivi in vendita in farmacia. Ma prima è meglio consultare il pediatra. Assolutamente da evitare invece gli zuccheri e tutti i cibi che li contengono. Anche se il bambino può trarne sollievo, la somministrazione di zuccheri rischia di compromettere la salute dei denti sin dalla loro comparsa.