Gravidanza, l’antifungino potrebbe causare aborto spontaneo

di Fabiana Commenta

Attenzione al fluconazolo, un farmaco antifungino, che sarebbe particolarmente pericoloso in gravidanza tanto da poter aumentare addirittura il rischio di un aborto spontaneo. 

fecondazione eterologa, test, anomalie, I gemelli nati alla 37esima settimana sarebbero meno a rischio

A lasciare l’allerta è uno studio danese pubblicato sulla rivista specialistica Jama che ammonisce sui pericoli dei medicinali a base di  fluconazolo: l’assunzione orale del farmaco sarebbe infatti molto pericolosa aumentando in modo significativo il rischio di aborto spontaneo. Meno rischioso invece l’utilizzo degli stessi farmaci a base di fluconazolo che vengono impiegati per uso locale, praticamente nella sola sede dell’infezione in particolare sotto forma di creme o di ovuli. 

Il fluconazolo generalmente viene utilizzato per poter combattere le infezioni fungine particolarmente diffuse fra le donne, come la candidosi vaginale che colpisce il 10% delle donne anche nel corso della gravidanza. 

Il fluconazolo risolverebbe in realtà la micosi in atto, ma in gravidanza sarebbe pericoloso. Lo studio dello Statens Serum Institut di Copenaghen ha preso in considerazione circa 1,4 milioni di gravidanze avvenute in Danimarca tra il 1997 e il 2013: i ricercatori hanno preso in considerazione l’assunzione orale e topica di fluconazolo nel corso della gravidanza da parte delle future mamme e i casi di aborti spontanei registrati. I dati hanno messo in evidenza che 147 delle 3.315 donne che avevano fatto uso dell’antimicotico per via orale tra la 7° e la 22° settimana di gestazione, pari al 4,43%, avevano subito un aborto spontaneo a fronte dei 563 aborti spontanei registrati tra le 13.246 donne non esposte al farmaco, circa il 4,25%. Se lo stesso antimicotico o altri medicinali con lo stesso principio attivo, “azolo-derivati” veniva somministrato sotto forma di creme o ovuli, l’aborto spontaneo ha riguardato solo 118 future mamme su 2.823 esposte ai farmaci utilizzati esclusivamente per via locale pari al 4,18% del totale. In attesa di nuovi studi è bene allora considerare il rischio di aborti spontanei e uso del fluconazolo durante la gestazione: meglio allora evitare la prescrizione di questo farmaco in gravidanza. 

CANDIDA, RIMEDI NATURALI IN GRAVIDANZA 

 

photo credits | think stock