Freestyle, tutta un’altra stanza!

di Treditutto 15

freestyle cameretta bambino

Abbiamo già parlato della cameretta del bambino, e di come sia importante renderla un luogo sicuro, adeguato alle esigenze del suo piccolo ospite, ma anche un ambiente piacevole da vivere. In genere, per quanto armati di buone intenzioni, sono i genitori a scegliere per i bambini colori delle parete, mobili, complementi d’arredo, tendaggi eccetera. Su DeaKids c’è un programma in cui invece sono i desideri dei bambini a diventare protagonisti: si chiama “Freestyle – Tutta un’altra stanza!”.

Lui molto probabilmente lo conoscete già: è Giovanni Muciaccia, quello di Art Attack, reso celebre dall’esilarante imitazione di Fiorello (“…fffatto?).  Ad affiancarlo ci sono due giovani assistenti, Giulia Pasquinelli e Gloria Danili, esperte di scenografia e fai-da-te. In ogni puntata, l’obiettivo di questo simpatico team è quello di trasformare la cameretta di un bambino nella stanza dei suoi sogni.

I bambini che non sono soddisfatti della propria cameretta possono infatti scrivere alla redazione del programma, prodotto da Magnolia, chiedendo aiuto a Freestyle per personalizzarla secondo i propri gusti e le proprie passioni.

E quando si tratta di bambini, naturalmente, la fantasia si scatena: dall’antico Egitto alla fattoria degli animali, dal bosco incantato allo spazio siderale, da un’ambientazione horror ad una in tema marinaro, le richieste dei piccoli protagonisti del programma non spaventano di certo la squadra di Freestyle.

In sole 24 ore, armati di tanta creatività, e poi pennelli, chiodi, martello e molti materiali da riciclo, Giovanni, Gloria e Giulia preparano il bozzetto della nuova stanza e lo realizzano passo passo: e così una parete bianca diventa un campo di girasoli, un normale letto a castello si trasforma nel fienile di una stalla, la classica scrivania viene sostituta da una pista da skateboard.

Così Giovanni Muciaccia:

Riscopriremo gli oggetti della sua cameretta guardandoli da un’altra angolazione, li riapprezzeremo dando loro un nuovo colore e una nuova veste, insegneremo a riutilizzarli e a riciclarli, mostreremo la fattibilità pratica di un’idea germogliata da lui e quali sono i singoli passaggi che consentono di portarla a compimento.

Alla fine di ogni puntata, il bambino torna nella sua vecchia stanza e la trova completamente trasformata: è il momento più bello, quello in cui la sorpresa e l’emozione illuminano gli occhi dei fortunati protagonisti.

Ovviamente, i risultati eccezionali ottenuti dalla squadra di Freestyle sono tali grazie all’esperienza e alla professionalità degli addetti ai lavori, ma vengono suggerite molte idee per abbellire la cameretta del proprio bambino con materiali a basso costo e soluzioni semplici ma originali.

Inoltre, per citare di nuovo Muciaccia:

Freestyle insegna a stimolare e ad esprimere la propria creatività, dando l’opportunità di poterla contemplare nel luogo piu intimo, la propria stanza. La creatività non ha prezzo, e non puo’ essere comprata: in questo senso un bambino che riesce ad esprimerla si puo’ sentire davvero ricco e felice.