Freddo, come difendere la pelle dei bambini

di Fabiana Commenta

Irritazioni e rossori possono essere all’ordine del giorno per i nostri bambini con il freddo di questi giorni: particolare attenzione deve essere posta alla pelle dei neonati e dei più piccoli come ricorda May El Hachem, responsabile di Dermatologia dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. 

Proteggere i neonati freddo come quanto

Quindi via libera alle creme idratanti e al cotone a contatto con la pelle, no al sudore.  Particolare attenzione deve essere posta al viso e alle mani visto che la pelle dei bambini è molto delicata, e il freddo la rende più secca del solito. Meglio idratare almeno una volta al giorno e se i bambino ha la pelle secca meglio idratare invece almeno tre volte al giorno. 

Ricordate anche che se la crema idratante o l’olio cosmetico vengono applicati sulla cute un po’ umida si assorbono meglio e più rapidamente. 

Per vestite adeguatamente i bambini ricordate di evitare di tessuti caldi come il pile, ma che sono sintetici: potrebbero irritare la pelle del bambino anche se ovviamente molto molto pratici visto che riscaldano, sono facili da lavare e si asciugano velocemente. 

Attenzione anche alla lana che potrebbe irritare anche il viso o semplicemente il collo attraverso lo sfregamento. 

In sostanza l’unico tessuto da mettere a diretto contatto con la pelle è il cotone che dovrebbe proteggere dalle irritazioni. 

No al sudore: anche in inverno i bambini non dovrebbero mai essere coperti troppo, né di notte, né di giorno perché non devono sudare. È il sudore che potrebbe causare l’insorgenza di prurito e di fastidiose follicoliti. 

 USCIRE CON IL FREDDO, COME GESTIRE I BAMBINI

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK