Eventi traumatici e bambini, i consigli di Telefono Azzurro

di Redazione Commenta

La tragedia che ha colpito la Puglia solo pochi giorni fa ci ha sconvolti tutti. Non è, purtroppo, il solo evento traumatico che i più piccoli si troveranno ad affrontare. La vita ci mette fin troppo spesso a dura prova ed il modo migliore per aiutare i nostri figli a superare i più difficili dei momenti è quello di stare loro vicino facendo in modo che non si sentano soli di fronte a tali disgrazie. A questo proposito Telefono Azzurro ha stilato una lista di 7 punti da seguire per supportare i bimbi nel superamento di episodi di tale portata. Eccoli di seguito.

Eventi traumatici e bambini, i consigli di Telefono Azzurro

 

  1. Trovare il tempo e la tranquillità necessari per stare insieme ai bambini e parlare con loro: non c’è nulla di più utile che far tirare fuori tutte le loro sensazioni del momento.
  2. Ascoltare le loro domande e rispondere loro con tutta la sincerità possibile nonostante possano diventare insistenti. Questo li aiuterà a crescere.
  3. Evitare di mostrarvi preoccupati o in ansia, non gridare e mantenere la calma: in caso contrario le trasmettereste ai piccoli raggiungendo l’effetto opposto.
  4. Scegliere dei termini di facile comprensione e ricorrere ad esempi concreti per spiegare ai bimbi cosa stia accadendo e come si stia procedendo per affrontare il “post”.
  5. Mostrare il massimo rispetto per le loro esternazioni e paure: non hanno ancora gli strumenti necessari per riuscire a contenerle.
  6. Evitare quanto più possibile che si trovino ad affrontare situazioni che facciano rivivere loro in qualche modo l’evento traumatico: evitare loro la visione delle relativi immagini in televisione.
  7. Riservare la vostra attenzione alle varie manifestazioni dell’ansia nei vostri bambini: potrebbe venire fuori attraverso vari malesseri come mal di pancia o di testa.

Leggete anche Terremoto, aiutare i bambini a superare il trauma, il piccolo libro dei perchè di Telefono Azzurro e come gestire la paura del terremoto da genitori.

Photo Credit | Thinkstock