Diventare madri dopo i 40 anni, pro e contro

di Redazione Commenta

Diventare madri dopo 40 anni pro contro

Diventare madri dopo i 40 anni è ormai una realtà concreta che caratterizza in larga parte la vita di molte donne italiane. Al di la dei fattori che abbiano contribuito, negli anni, alla determinazione di tale tendenza, tra i quali motivi di natura economica e sociale, è incontrovertibile il dato che un bambino su cinque venga messo al mondo da una mamma con più di 35 anni. Ma quali sono i pro e i contro di tale scelta senza dubbio ricca di interrogativi, dubbi e paure da parte di una donna matura?

Pro

Diventare madri quando non si è più delle ragazzine ha parecchi vantaggi. Innanzitutto una maggiore consapevolezza, ed anche, perchè no, una maggiore stabilità economica, che tra l’altro costituisce uno dei tanti motivi alla base del fatto che si ritardi sempre più la decisione di mettere al mondo un bebè. Una donna di 40 anni ha già provato, nel corso della sua vita, un gran numero di esperienze che ne hanno arricchito, durante il corso del tempo, il suo personale bagaglio culturale ed emotivo. Non solo, una donna matura in virtù della propria esperienza potrebbe fare le giuste scelte nei confronti dell’educazione e delle attività da far seguire al proprio bambino. Una mamma 40enne ringiovanisce all’arrivo del proprio pargolo, spesso peraltro desiderato per anni, che una volta arrivato in famiglia regala una felicità impagabile. Infine, tra i vantaggi del diventare mamma a 40 anni, il fatto che per la particolare situazione psico fisica derivante dalla gravidanza, una donna sia meno soggetta a complicazioni sotto il profilo relativo alla propria salute, come l’insorgenza di patologie a carico del seno.

 

Contro

Numerosi sono però anche i contro. Innanzitutto è molto più difficile per una donna di 40 anni rimanere incinta spontaneamente. Spesso si rende necessario il ricorso alla fecondazione assistita ed anche in questi casi non è detto che una donna possa portare a termine la gravidanza con successo. Si pensi che il rischio di aborto in una donna di 40 anni sia pari al 12% ma che addirittura raddoppi dai 43 in poi. Non solo, anche il rischio di complicazioni per la salute del feto è parecchio alto. Si stima che un bambino su 100 messo al mondo da una 40enne possa essere affetto da sindrome di Down, e che in generale il rischio di parto prematuro sia più elevato. Come non citare infine la grande differenza di età tra la mamma ed il bambino, che in alcuni casi potrebbe ostacolarne il rapporto, dovuto al fatto che una donna over 40, seppur in ottima salute, non abbia le stesse energie, e in alcuni casi, anche lo stesso spirito di iniziativa di una 20enne.

[poll id=”28″]

Photo Credit | Thinkstock