Come disinfettare una ferita nel bambino

di Redazione Commenta

Ginocchio o gomito sbucciato? Taglietto? Il bambino di solito piange, cerca consolazione e assolutamente non vuole lasciarsi toccare la ferita: ha paura che il dolore aumenti, specie se la mamma o la nonna minacciano di disinfettare. Che fare? E’ chiaro che occorre pulire la ferita, fermare il sanguinamento se presente e disinfettare ad hoc. Ecco qualche consiglio per gestire al meglio la situazione.

come disinfettare ferita bambino

Il primo passo è quello di bandire dal kit di pronto soccorso dei bambini lo spirito (alcool) : brucia! Hanno ragione ad essere terrorizzati! Esistono altri strumenti appropriati per raggiungere lo scopo, a partire da coccole, baci, abbracci e parole consolatorie.

Per andare al pratico occorre sostanzialmente pulire la ferita. Il genere il bambino cade giocando sull’asfalto o in un prato e si sbuccia la pelle che risulta lievemente sanguinolenta e spesso piena di terra. L’acqua corrente è il mezzo migliore, preferibilmente fredda: elimina i detriti senza toccare con le mani o altro la ferita e al contempo ferma l’eventuale perdita di sangue. E’ assolutamente indolore e qualche bambino ne trae diretto giovamento. Al posto dell’alcol è preferibile usare dell’acqua ossigenata che non brucia ed è un ottimo disinfettante: è uno dei prodotti che non dovrebbe mancare mai in una casa con bimbi (insieme ai cerottini). Da non dimenticare anche fluidi, spray o pomate cicatrizzanti e disinfettanti come quelle all’argento colloidale o la connettivina.

Se la fuoriuscita di sangue è copiosa si può utilizzare una garza sterile (se non la avete va bene anche un panno pulito, magari bagnato con acqua fredda) da applicare con delicatezza sulla ferita. Per andare sul sicuro questo passaggio potrebbe eseguirlo da solo il bambino, col vostro aiuto, affinché sappia che se sente dolore si può fermare. Il tutto poi va mantenuto tamponato per un po. Meglio evitare tovaglioli di carta che possano rimanere attaccati alla ferita. Questo vale anche e soprattutto se si applica un cerotto o un bendaggio di qualche tipo. Va detto che una sbucciatura di ginocchio o gomito guarisce più facilmente se sopra non si applica nulla, ovvero si lascia la pelle respirare, ma sappiamo anche noi mamme di lunga esperienza che il cerottino può avere proprietà terapeutiche miracolose per i bimbi, in quanto riconosciuto come dono d’amore: una coccola all’ennesima potenza!

 

 

Leggi anche:

 

Quando portare il bambino al pronto soccorso?

 

 

Foto: Thinkstock