I costi del primo anno del bambino

di Redazione Commenta

Costi del bambino

Avere un bambino è una gioia, ma anche un impegno. Non parliamo oggi di impegno fisico e mentale, ma economico. Avete mai fatto i conti di quanto costi un bimbo nel suo primo anno di vita? A fare una stima è stata Federconsumatori, che è partita sommando la primissima spesa, quella per il test di gravidanza. Il risultato? Cifre davvero molto impegnative.

Per verificare la gravidanza, le donne fanno i classici test caserecci. Costo? 34 euro (se si desidera ripeterlo 3 volte, altrimenti anche solo 10 euro sono sufficienti). La spesa complessiva per i primi mesi di vita varia tra i 6.500.000 euro a più di 14.000.000, considerando un rincaro medio del 3 percento rispetto al 2012. Sono davvero cifre colossali: più di mille euro al mese è uno stipendio.

Entriamo però nel dettaglio. Dopo il test di gravidanza ci sono gli esami da fare in gestazione: le analisi del sangue Beta Hcg valgono circa 22 euro, le visite varie ed ecografie pesano 1.050 euro, i farmaci e gli integratori 132 euro, l’abbigliamento supera i 732 euro.  Questa la cifra per affrontare i nove mesi di gravidanza.

Aggiungiamo l’acquisto di un po’ di materiale: la carrozzina, se non si esagera con marche chic, pesa circa 500 euro, ci vogliono poi 1.000 euro per il lettino e il fasciatoio, fino a 428 euro per il passeggino, 50 euro per i ciucci e circa 2.500 euro in abbigliamento per bebè. Non è finita, ora, arrivano i costi medici e di gestione: le visite specialistiche valgono più di 1.800 euro, il latte e le pappe di un anno hanno un peso massimo di 3.400 euro, mentre i pannolini circa 1.000 euro.

Chi non ha figli può essere rimasto basito, ma le cifre sono realistiche. Consideriamo che in Italia il materiale per bambini costa sempre di più. È cosa nota la polemica per il latte in polvere e i pannolini che solo in Svizzera o in Germania hanno prezzi dimezzati.

 

Photo Credit | ThinkStock