Bellezza in gravidanza tra mito e realtà

di Mildred Commenta

bellezza in gravidanza

Essere belle in gravidanza è una necessità sentita da molte future madri che vorrebbero, giustamente, continuare a curarsi esattamente come facevano prima di aspettare un bambino. Spesso però sono assillate dai dubbi e non sanno come muoversi nel vasto mondo della cosmesi avendo come primo obiettivo la salvaguardia della salute del bimbo che portano in grembo. A dissipare un po’ di dubbi ci pensa la dottoressa Mary Rosser, ginecologa del Montefiore Medical Center.

La questione più annosa per le donne in gravidanza è quella della tintura per capelli: se è vero, dice la Rosser, che la maggior parte delle tinture per capelli sono sicure è comunque meglio utilizzarle solo dopo il primo trimestre di gravidanza e avvisare il parrucchiere di essere in dolce attesa perchè faccia in modo che le sostanze chimiche non tocchino il cuoio capelluto, per evitare il rischio di inalare ammoniaca, poi, la soluzione ideale è l’hennè.

Per quanto riguarda gli smalti, ogni tipo di trattamento andrebbe evitato nel primo trimestre. Dopo bisognerà fare attenzione, se si fa la manicure dall’estetista che gli strumenti utilizzati siano ben sterilizzati per evitare infezioni. Per lo stesso motivo è meglio evitare di farsi tagliare le cuticole.

Le future madri che soffrono di acne devono evitare creme o farmaci a base di tetracicline e preferire l’eritromicina, insieme a cosmetici senza olio e ai detergenti delicati. Per prevenire le smagliature, anche se non è detto che vi si riesca meglio usare una crema che contenga vitamina E e, infine, ricordare che già il fatto di aspettare un bambino ci rende bellissime.

[Fonte]

Photo credit | Think Stock