Bambini in auto, passatempi per non farli annoiare

di Fabiana Commenta

Se scegliete l’auto per gli spostamenti per le vostre vacanze e avete dei bambini piccoli e non, allora dovrete accertarvi di tre cose in particolare, fra cui i passatempi in auto per non farli annoiare.

Giochi e passatempi in questo modo renderanno il viaggi più piacevole.  

Naturalmente c’è la sicurezza prima di tutto. 

I bambini devono viaggiare con appositi seggiolini omologati oppure con le cinture si sicurezza che devono essere allacciate anche dietro. 

passatempi, Le norme di sicurezza dei bambini in auto

Per rendere il viaggi sicuro è poi necessario verificare che il bambino non soffra di cinetosi, disturbo noto anche come il più comune mal d’auto. In questo caso potrete intervenire con una serie di farmaci appositamente indicati. 

Ma non solo. Chi viaggia con i bambini piccoli sa bene che i bambini piccoli sono insofferenti al viaggio, si annoiano con estrema facilità e che prima o poi, più prima che poi chiederanno: “quanto manca?”

Bambini in auto, i passatempi durante il viaggio

Per evitare nervosismi di vario genere, l’una cosa da fare è prevenire. 

Meglio allora organizzarsi con anticipo per intrattenere i bambini in auto per non farli annoiare. 

I consigli arrivato dal sito di annunci di auto usate, nuove, Km 0 e a noleggio di proprietà del gruppo eBay automobile.it che offre qualche prezioso suggerimento su giochi e passatempi divertenti e educativi da fare con i bambini nel corso di un viaggio che potrebbe rivelarsi anche più lungo, magari a causa del traffico, del solito. 

Quiz sulle destinazioni 

Andrebbe organizzato prima della partenza: si può preparare scrivendo una serie di domande sulle località che si visiteranno, magari anche inserendo una serie di risposte  multiple per stimolare il ragionamento del bambino e per scoprire tante novità diverse sul posto delle vacanze. 

Gioco dell’alfabeto

Si può fare in qualsiasi momento e senza organizzazione: per ogni lettera proposta deve essere trovata una parola ispirata all’ambiente circostante. E contemporaneamente, si ripassa l’alfabeto, si insegna a osservare il paesaggio e si educa anche senza rinunciare al divertimento. 

pastedGraphic.pngConosci i tuoi figli

Non si tratta esattamente di un gioco, ma di un’attività da non lasciarsi scappare in vacanza. 

In questo modo è possibile chiacchierare con i propri figli imparando a conoscerli meglio confrontandosi con loro in un gioco con domande assurde per capire quale sarebbe la reazione dei figli in situazioni un po’ estreme (magari un viaggio sulla luna o se avessero per poteri, ma potrete liberare la vostra fantasia in merito). 

Completa la storia

E un gioco che stimola la fantasia ed è facilissimo. Create un incipit di una storia: dopo la frase la parola passa al narratore successivo che dovrà impegnarsi per creare un altro finale. 

Indovina a cosa penso

Uno dei viaggiatori pensa a un oggetto o un animale e gli altri devono capire di chi o cosa si tratta grazie a una serie di domande. Chi indovina conduce il giro successivo. 

Karaoke

Se vi piace la musica non lasciatevi scappare il classico Karaoke o magari scegliere una playlist da cantare tutti insieme. 

Audio libri o podcast per i bambini

Scegliete narrazioni di questo genere per stimolare l’immaginazione, la capacità di creare con la propria fantasia.

Gioco dell’impiccato

Servono carta e penna e per il viaggio può essere effettuato con qualche variazione magari scegliendo parole relative alla destinazione del viaggio. 

Nomi, cose e città

Perfetto anche in questo caso e magari declinato anche con altre categorie. 

 

VIAGGIO IN AUTO, I RIMEDI CONTRO LA CINETOSI 

 

PHOTO CREDITS| THINKSTOCK