Svezzamento: quando introdurre l’uovo nell’alimentazione del bambino

 
Daniela
17 febbraio 2010
6 commenti

dare uovo al bambino

Spesso l’uovo è accusato di essere un alimento nocivo per la salute: in realtà è nutriente, saziante e anche digeribile, basta saperlo cucinare bene, ed è prezioso anche nell’alimentazione del bambino, perché è ricco di proteine ad alto valore biologico, ovvero come quelle della carne, e contiene tutti gli aminoacidi essenziali.

Il tuorlo è un’ottima fonte di minerali, come ferro, calcio, fosforo e di vitamine del gruppo A, B e D; inoltre l’uovo è ricco di grassi insaturi, ovvero quelli “buoni” ed è, quindi, molto saziante. Attenzione, però alle quantità, in quanto l’uovo contiene anche molto colesterolo, e quindi è consigliabile offrirlo al bambino non più di una volta a settimana.

A partire dai dieci mesi si può dare il tuorlo dell’uovo al bambino, meglio nella versione soda; tuttavia alcuni pediatri consigliano di attendere l’anno di età. Dopo l’anno si può offrire al piccolo anche l’albume, meglio se cotto alla cocque o in camicia perché è più digeribile; è bene evitare di offrire l’uovo crudo perché è meno nutriente di quello cotto e meno digeribile, senza contare il rischio di salmonellosi. Solo dopo l’anno, ogni tanto si può proporre il tuorlo crudo sbattuto con un po’ di zucchero.

L’albume può essere offerto al bambino solo dopo il primo anno di vita perché molto allergizzante, infatti alcune proteine possono provocare delle reazioni come la sinusite, l’asma, la diarrea, l’orticaria e gonfiori alla gola. Inoltre, l’allergia all’uovo è tra le maggiori cause della comparsa di dermatiti atopiche nei neonati e di malattie infiammatorie della pelle; il tuorlo, invece, è la parte meno a rischio di allergia. Se il bambino dimostra di essere allergico all’uovo, oltre a consultare subito il pediatra, è bene eliminare dalla sua dieta gli alimenti che contengono uova.

Articoli Correlati
YARPP
L’importanza della merenda nell’alimentazione del bambino

L’importanza della merenda nell’alimentazione del bambino

La maggior parte dei genitori tende a sottovalutare l’importanza della merenda all’interno dell’alimentazione del proprio bambino. Ha, invece, un ruolo fondamentale nel piano alimentare del bambino che deve prevedere, secondo […]

Uovo crudo, perchè non si da ai bambini

Uovo crudo, perchè non si da ai bambini

L’uovo è senza dubbio un alimento sano; pur non contenendo zuccheri, vitamina C e fibre, è infatti in cima alla scala degli alimenti ad alto valore biologico, grazie al suo […]

Svezzamento: quando offrire i biscotti al bambino

Svezzamento: quando offrire i biscotti al bambino

I biscotti per bambini sono un nutrimento sicuro per lo svezzamento dei piccoli perché sono digeribili, leggeri, dolci e non contengono uova. Prima dei 6 mesi devono essere privi di […]

Svezzamento: quando introdurre il latte vaccino

Svezzamento: quando introdurre il latte vaccino

“Il latte di mucca non va offerto al bambino prima di un anno”; questo è quanto emerge dall’ultimo congresso nazionale dei pediatri, dove è stato evidenziato come l’introduzione precoce di […]

Alimentazione del bambino: quando dargli la prima pastina

Alimentazione del bambino: quando dargli la prima pastina

Grazie ai carboidrati che contiene, la pasta deve essere la base della pappa del bambino, perché è  in grado di rappresentare la fonte primaria di energia dell’organismo; essa contiene anche […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1ALINA

    IL TUORLO LE LO DATO CRUDO.COSI O LETO SUL INTERNET

    24 ott 2010, 18:25 Rispondi|Quota
  • #2Andrea

    Come ho appena scritto a risposta di un altro post, non c’è scritto da nessuna parte in letteratura che il tuorlo va dato dopo un tot e l’albume dopo un altro tot (o viceversa, a seconda di chi senti).
    Dopo i sei mesi se si vuole dare l’uovo non c’è problema. L’unica è se si hanno casi di allergia in famiglia, nel qual caso si può voler monitorare le possibili reazioni, ma a parte questo non ci sono controindicazioni.

    Il collegamento tra la dermatite atopica e l’uovo è a dir poco azzardato, se non altro perché non si presume che ci sia un collegamento tra il cibo e l’atopia che è invece molto più probabilmente ha causa geneicia.

    12 lug 2012, 17:07 Rispondi|Quota
    • #3Marco

      @Andrea:
      Ovunque è scritto non dare l’albume prima dell’anno!
      Tu che sei na professoressa???

      1 ott 2012, 16:00 Rispondi|Quota
    • #4Andrea

      @Marco: Al massimo sarei un professore.
      Comunque dire che “ovunque è scritto” non fa scienza, al massimo propaga storie senza fondamenta (non che questa necessariamente lo sia).
      Se sai in quale pubblicazione scientifica viene riportato questo dato fammi sapere.

      1 ott 2012, 16:13 Rispondi|Quota
  • #5Andrea

    Oops… “genetica” :D

    12 lug 2012, 17:08 Rispondi|Quota
  • #6valeria

    io ho sentito il parere del mio pediatra e ora che la bimba ha 7 mesi mi ha introdotto una volta alla sett un uovo ma solo il tuorlo perchè l albume e più soggetto per le allergie e milto più pesante da digerire :D

    16 mar 2013, 20:32 Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Ricetta gustosa per bambini, frittelle formaggio e prosciutto - Tutto Mamma
  2. Se il bambino diventa stitico con lo svezzamento - Tutto Mamma
  3. Ricette per bambini: due secondi sfiziosi - Tutto Mamma
  4. La dieta del bambino dopo il primo anno di vita, il punto su alcuni alimenti - Tutto Mamma