Visita oculistica bambino, quando farla

di Redazione Commenta

Una buona visione nel bambino è parte integrante del suo sviluppo psico-fisico ed emozionale. Per tale motivo è importante sottoporre i nostri figli a delle semplici visite oculistiche sin dalla tenera età. Questo permette di individuare precocemente molti disturbi (che il piccolo non è in grado di percepire e/o segnalare) e di curarli per tempo, come nel caso dell’occhio pigro.

Visita oculistica bambino, quando farla

 

Gli esperti della vista dei bambini

Diversi tipi di specialisti possono offrire cure diverse agli occhi dei bambini. Ecco come distinguerne la professionalità e le competenze:

 

  • Oculisti: sono medici che si occupano della salute dell’occhio a tutto tondo, sia suggerendo terapie che eseguendo un eventuale intervento chirurgico.
  • Oculisti pediatrici: hanno una formazione specifica per il trattamento di problemi agli occhi dei bambini.
  • Optometristi: forniscono servizi che possono essere simili a quelli degli oftalmologi, ma non eseguono interventi chirurgici. Alcuni optometristi sono specializzati in problemi agli occhi per bambini.
  • Ottici: sono coloro a cui bisogna rivolgersi per gli occhiali da vista.

 

 

Esami oculistici per i bambini, quando farli e quali

Per controllare la vista dei bambini possono essere fatte, in base anche all’età, alcune visite e test di routine, come i seguenti:

  • I neonati devono essere controllati per la salute generale degli occhi da un pediatra o medico di famiglia quanto prima: già nella nursery in genere può essere fatto questo primo controllo.
  • I neonati ad alto rischio, come quelli prematuri), con una storia familiare di problemi agli occhi, e con irregolarità oculari evidenti devono essere esaminati da un oculista.
  • Nel primo anno di vita, tutti i bambini dovrebbero essere regolarmente sottoposti a screening per la salute degli occhi durante le visite di controllo con il loro pediatra o medico di famiglia.
  • Intorno ai 3 anni e 1/2 i bambini andrebbero sottoposti a nuova visita oculistica e a test per l’acuità visiva ( che misurano la nitidezza della visione).
  • A 5 anni è utile un controllo dell’allineamento della visione e più in generale della vista.
  • Dopo 5 anni, va fatta attenzione ad eventuali sintomi quali mal di testa frequenti, occhi che lacrimano, che sbattono, o una cattiva visione in classe. In tali casi è necessaria un’altra visita di controllo oculistico.
  • I bambini che indossano occhiali da vista o lenti a contatto vanno controllati almeno una volta l’anno.

 

 

Leggi anche:

Salute degli occhi dei bambini, i campanelli di allarme | Tutto Mamma

 

Photo Credit | ThinkStock