Meningite: quali sono le vaccinazioni consigliate

di Daniela 4

vaccino meningite

La meningite è un’infiammazione delle meningi, ossia delle membrane che ricoprono e proteggono il cervello, e proprio perché queste membrane hanno una funzione così importante, l’infezione è particolarmente pericolosa.

Questa irritazione può essere causata da un virus, e in questo caso si parla di meningite virale, o da batteri, in caso di meningite batterica. Pur essendo entrambi affezioni piuttosto serie, quella di origine virale è la meno forte e quella più facilmente curabile; la meningite batterica, invece, può causare danni cerebrali e neurologici come la perdita dell’udito e difficoltà nell’apprendimento, fino a provocare, nei casi più gravi anche la morte.

I germi che causano la meningite sono diversi, ma i più frequenti sono tre: l’Haemophilius influentiae, lo pneumococco e il meningococco, e tutti si trasmettono per via aerea, cioè attraverso le goccioline di saliva. L’Haemophilius influentiae è un batterio che in genere colpisce i bambini al di sotto dei due anni e non provoca epidemie; lo pneumococco è un germe capace di provocare, oltre alla meningite anche polmonite, faringiti e otiti; il meningococco è il batterio più temuto, che risiede nelle vie aeree di persone sane, ma che, in alcuni casi, senza ragione, può provocare un’infezione che dà origine alla meningite.

La meningite è una malattia che colpisce soprattutto i bambini, perché trasmettendosi per via aerea è più facile che avvenga il contatto. Il modo migliore per prevenire la meningite è far vaccinare il bambino; il vaccino non può essere eseguito nei bimbi con meno di due mesi d’età e garantisce una protezione del 90%. Il vaccino più diffuso è quello contro l’Haemophilius influentiae, e infatti viene praticato assieme a quelli obbligatori; viene effettuata la prima iniezione a 2-3 mesi di vita, la seconda a 5 mesi e la terza a 11 mesi

Il vaccino contro lo pneumococco, che protegge da 7 tra i ceppi più pericolosi del batterio, può essere praticato a partire dai 2-3 mesi di vita con tre richiami e diverse dosi: 3 dosi per i bambini con meno di un anno, 2 dosi per i bambini tra 1 e 2 anni, e una dose dopo i 2 anni. Il vaccino contro il meningococco è disponibile nella forma che protegge dal ceppo C del batterio e può essere praticato dai 2-3 mesi d’età fino a un anno con tre dosi le prime volte e una sola quando il bambino avrà superato il primo anno di vita.