Meningite, bambini a rischio: ecco come prevenirla

di Redazione Commenta

E’ di pochi giorni fa la notizia della morte di una ragazza di soli 24 anni causata da una meningite fulminante. Ecco che torna a far parlare di sè e ad incutere una certa preoccupazione. La meningite prende il suo nome dalla meninge, ovvero il rivestimento del sistema nervoso centrale che a causa della malattia si infiamma. Nonostante possa avere derivazione batterica o virale spesso è difficile riconoscerne la tipologia.

Meningite, bambini a rischio: ecco come prevenirla

In entrambi i casi ad essere a rischio sono sia i bambini molto piccoli che gli adolescenti che, infine, gli anziani, per i quali può essere letale. L’infiammazione delle suddette membrane provoca gravi ripercussioni sul cervello portando, nei casi più gravi, alla morte del soggetto. Sordità, paralisi, epilessia e ritardo mentale possono esserne le conseguenze.

Tuttavia, un modo per prevenirne il contagio c’è, ed è rappresentato dalle vaccinazioni. I bambini maggiormente colpiti sono quelli fino ai 5 anni di età nonostante il numero di chi sia stato contagiato si concentri principalmente nel primo anno di vita. I sintomi più comuni legati alla meningite sono febbre alta, mal di testa lancinante e collo rigido.

Ricorrere alla vaccinazione, dunque, può salvare dal contagio. Nello specifico è bene effettuare, sotto consiglio medico, l’Haemophilus influenzae di tipo B che è di prassi presente nell’ambito della vaccinazione esavalente, quelli contro lo pneumococco, queli contro il meningococco B e C, e il quadrivalente. Il ricorso ad un vaccino che sia in grado di proteggere dal contagio è quindi l’unica via da percorrere per una corretta prevenzione. Purtroppo non sempre è gratuito: ogni regione applica i suoi costi, che non sempre risultano essere alla portata di tutti i cittadini.

La meningite si cura attraverso la somministrazione di liquidi, di antibiotici specifici per il tipo di germe e degli altri farmaci necessari. L’intervento tempestivo rappresenta una speranza di guarigione. Leggete anche “Meningite bambini, la profilassi vaccinale come difesa efficace“.

Photo Credit | Thinkstock