Stress in gravidanza? Il bambino nascerà vivace

di Redazione 2

La mamma è sempre stressata. Capita a molte donne, soprattutto in gravidanza: c’è il lavoro da organizzare, la casa da tenere in ordine, si ha paura che con la maternità qualcuno possa farci le scarpe o magari subentrano delle difficoltà economiche. Ecco tutta quest’ansia non fa bene al bambino e potrebbe diventare, dopo la nascita, troppo vivace. Se avete una piccola peste, ora, sapete perché.

Questa tesi è sostenuta da uno studio del Perth Telethon Institute in Australia condotto su 3.000 donne in dolce attesa alle quali è stato chiesto di riferire gli stimoli più faticosi vissuti tra la 18esima e le 34esima settimana di gravidanza. Il campione è abbastanza ampio, quindi possiamo sostenere che lo studio sia affidabile.

Tra gli eventi stressanti i ricercatori includono problemi finanziari o nelle relazioni affettive, una gravidanza difficile, la perdita del posto di lavoro o la possibilità di un lutto in famiglia. Monique Robinson, psicologa che ha coordinato lo studio, ha spiegato:

Uno o due episodi di stress durante la gravidanza non sono associati con uno sviluppo più povero del comportamento infantile, ma se il numero di stimoli negativi aumenta a tre o più allora il rischio di comportamenti difficili cresce.

I dati emersi raccontato che le donne che hanno “sopportato” due o più momenti di stress sono state il 37% del campione, mentre circa l’8% ne ha vissuti più di sei.