Salute dei bambini, i farmaci da portare in viaggio

di Redazione Commenta

Andare in vacanza con i figli impone disciplina e organizzazione. Se state preparando le valigie dovete assolutamente portarvi alcuni prodotti e farmaci indispensabili per la salute. L’elenco è stato stilato dai medici dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

bambino-valigia

Non è il caso di partire con una farmacia ambulante, anche perché si rischia di buttare certi prodotti. La valigetta deve essere più ampia in caso di viaggio all’estero, in caso non si reperissero in loco i farmaci necessari. Nel corso di un viaggio in aereo, è meglio tenere nel bagaglio a mano i farmaci di cui si potrebbe avere bisogno.

Farmaci da portare in vacanza:

 

  • Se il vostro bambino è affetto da una patologia cronica, accertatevi che i farmaci che utilizza abitualmente siano sufficienti per tutto il periodo di vacanza;
  • un antipiretico-analgesico come il paracetamolo o l’ibuprofene.
  • Sali reidratanti.
  • Un antistaminico in gocce per eventuali reazioni allergiche o per attenuare fastidiosi pruriti conseguenti ad eritema solare;
  • Un farmaco anticinetosico per sciroppo o gomma da masticare
  • Una crema antistaminica, utile per lenire il bruciore da punture d’insetto;
  • Soluzione fisiologica per lavaggi nasali o per detergere una ferita;
  • Un antisettico per uso topico per le piccole ferite;
  • Farmaci prescritti dal proprio medico di fiducia

 

Non dimenticate inoltre:

 

  • Un prodotto a base di ammoniaca per le irritazioni causate dalle meduse;
  • Cerotti e garze di diversa taglia;
  • Repellenti per zanzare
  • Una crema solare ad elevata protezione da utilizzare per i primi 10-15 giorni di esposizione per poi passare ad un filtro a media protezione;
  • Un termometro elettronico;
  • Una zanzariera da applicare sulla culla;
  • Una buona crema reidratante per possibili eritemi solari;
  • I prodotti necessari per l’alimentazione di un lattante se non li trovate sul posto.

Ricordate inoltre di verificare che le vaccinazioni siano in regola e scrivetevi la data dell’ultima vaccinazione antitetanica. Registrate sul cellulare il numero di un centro antiveleni; in caso di necessità il tempo è prezioso, e portate con voi la tessera sanitaria del bambino.

 

Photo Credits | Shutterstock / Nadezhda1906