Sono una ragazza ribelle, il nuovo progetto crowdfunding da Storie della buonanotte

di Fabiana Commenta

Non c’è due senza tre: dopo il successo mondiale di Storie della Buonanotte per Bambine Ribelli, 100 storie di donne, volume primo e volume secondo, diventati rapidamente un caso editoriale che è stato tradotto in 46 lingue, il duo  italiano formato da Francesca Cavallo e Elena Favilli, ci riprova.

BAMBINE, STORIE DELLA BUONANOTTE

Le due autrici-imprenditrici che hanno fondato la la company Timbuktu hanno pubblicato le loro Storie della buonanotte tramite il finanziamento dal basso del crowdfunding per un progetto, poi pubblicato da Mondadori ragazzi e diventato il libro più venduto del 2017, ci riprovano con un progetto che nasce come costola dal libro principale. 

Sono una ragazza ribelle: un diario per cominciare le ‘rivoluzioni’: questo il nome del nuovo progetto che prende il via dalla piattaforma Kickstarter e che cerca finanziamenti. 

I am a Rebel Girl’ sarà al centro di una campagna che prenderà  il via il prossimo 17 ottobre e che arriverà i primi di novembre annunciandosi come nuovo successo visti i pre-ordini di queste ore. 

‘I am a Rebel Girl’ è un diario, ricco di illustrazioni, di animazioni e sticker attraverso cui le giovanissime riescono a coltivare il proprio proprio spirito libero realizzando le proprie aspirazioni e senza vergognarsi di quello che sognano. 

Il diario consente di poter diventare agenti del proprio cambiamento anche attraverso annotazioni e confidenze sulle pagine arricchite dalle illustrazioni delle stesse artiste che hanno disegnato le protagoniste de le Storie della buonanotte: un diario pensato per le donne di domani e che oggi si trovano in un’età che le vede frequentare fra le scuole elementari e le scuole medie. 

 

STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI, ARRIVA IL SECONDO VOLUME