Prematuri, il latte della mamma è povero di antiossidanti

di Redazione 1

Il latte delle mamme è l’alimento più importante per i primi mesi del bambino, perché ricco di tutte quelle sostanze nutritive fondamentali per la sua crescita. Non è così per piccoli nati pretermine. Purtroppo il latte di queste mamme non contiene quantità sufficienti di Q10, un antiossidante utile al trasporto di elettroni.

La salute dei bambini nati prematuri è già molto fragile, il fatto di non poter contare anche sul latte materno rende tutto più complicato. A sostenere questa tesi è uno studio condotto dall’ Università di Granada e l’ospedale universitario di San Cecilio (Spagna), durante cui sono state coinvolte 30 mamme durante l’allattamento, di cui la metà con bambini nati prima del termine.

Durante lo studio è emerso, analizzando campioni di latte, che il coenzima Q10 aveva concentrazioni diverse nel latte. Sono stati presi in esami molti elementi diversi: le mamme, infatti, hanno dovuto compilare alcuni questionari sulle loro abitudini alimentari. Al termine della ricerca, il risultato è stato schiacciante: le concentrazioni di coenzima Q10 erano più elevate, addirittura del 75% in più, nelle madri di bambini nati a termine. Allo stesso modo, anche il tocoferolo era molto più alto. Gli autori hanno commentato:

Avere una profonda comprensione dei fattori e dei componenti del latte materno è fondamentale, in quanto può aiutare a raggiungere una migliore formula di latte per neonati. In questo modo, anche se un neonato non può beneficiare di latte materno, almeno gli sarà data la possibilità di poppare artificialmente beneficiando degli stessi vantaggi del latte materno.

Un’ultima precisazione. Il tocoferolo, facile da ricordare come semplice vitamina E, è un antiossidante liposolubile, presente in molti vegetali, ad esempio nella frutta, nell’olio di canapa, nell’olio d’oliva e ovviamente nel latte materno. Questo studio è molto importante perché mette in luce, ancora una volta, l’importanza del latte artificiale: in questi anni ha salvato la vita di moltissimi bambini e si è dimostrato un valido sostituto.

[Fonte: LaStampa]