Pannolini lavabili: tutto quello che c’è da sapere

di Redazione 1

I pannolini lavabili, utili fino al momento in cui il bambino non avrà imparato ad utilizzare il vasino, rappresentano una valida alternativa ai classici usa e getta, specie se si pensa al beneficio che ne trae l’ambiente. Si stima, infatti, che ogni bimbo produca all’incirca una tonnellata di tali pannolini, rifiuti decisamente difficili da smaltire. Come ogni cosa, però, sono caratterizzati da pro e contro: tra questi ultimi basta accennare al fatto che la loro degradazione rilasci nell’ambiente delle sostanze chimiche nocive, tra queste la diossina.

Pannolini lavabili: tutto quello che c'è da sapere

I pannolini lavabili, probabilmente caratterizzati da un utilizzo meno pratico rispetto ai classici, hanno diverse qualità: contribuiscono alla riduzione dei rifiuti e favoriscono allo stesso tempo un risparmio economico non indifferente sul bilancio familiare, del quale, di questi tempi, le famiglie italiane non possono non tenere in conto.

Tra gli altri aspetti da valutare c’è anche la possibilità di scelta tra diversi modelli, che possono così adattarsi ad ogni singolo bambino. Ne esistono sul mercato almeno due diverse tipologie: quelle costituite da un pezzo unico e quelle composte da due, una mutandina esterna impermeabile ed una parte assorbente posta all’interno.

Nella maggior parte dei casi i pannolini lavabili sono caratterizzati da materiale riciclabile, come tessuti di origine vegetale. In termini di risparmio basti sapere che per il primo anno di vita del bambino servono almeno 24 pannolini mentre per il secondo circa la metà: una buona notizia per il portafoglio, dunque. In quanto al lavaggio, la parte assorbente dei pannolini può essere messa in lavatrice a 40° o 60° insieme al classico bucato bianco, mentre per quanto riguarda la mutandina esterna non è necessario lavarla ad ogni utilizzo.

Per approfondimenti sulla pulizia dei pannolini lavabili quì i consigli utili a riguardo. Leggete anche “Pannolini lavabili, perchè acquistarli“, e “Pannolini lavabili o usa e getta?” per avere un quadro completo su tale tipologia di accessorio ed un supporto nella scelta.

Photo Credit | Thinkstock