Come lavare i pannolini ecologici

di Redazione 1

La ricerca di un risparmio economico, di un maggior benessere per il bambino e, perchè no, della tutela dell’ambiente, spinge molte mamme a scegliere per i propri bimbi i pannolini lavabili. Pratici e comodi da indossare e facili da lavare, i pannolini ecologici rappresentano oggi una valida alternativa ai tradizionali usa e getta. Come è facile intuire, i pannolini lavabili, a differenza di quelli usa e getta, necessitano di cure ed attenzioni particolari per garantire loro la giusta efficacia ed una lunga durata. Per prima cosa, è importante ricordare che i pannolini ecologici vanno lavati ed asciugati prima dell’uso per renderli più morbidi ed assorbenti. Per i pannolini in microfibra è sufficiente un solo lavaggio mentre per quelli in cotone, canapa o bambù sono necessari 3 lavaggi prima dell’uso per eliminare eventuali residui di olii naturalmente presenti.

Dopo l’uso, è possibile raccogliere i pannolini sporchi in attesa di essere lavati in un apposito secchio con coperchio nel quale potrà essere aggiunto del bicarbonato per scongiurare i cattivi odori. E’ sconsigliato, invece, lasciare i pannolini sporchi in ammollo nel secchio sia perchè ciò comprometterebbe la qualità dei tessuti e la loro capacità impermeabilizzante, sia per la scomodità di avere un secchio pieno d’acqua per casa.

Per facilitare il lavaggio, prima di riporre i pannolini sporchi nel secchio, è consigliabile rimuovere eventuali residui solidi, scuotendo il pannolino sopra il wc o sciacquandolo subito sotto l’acqua fredda. Evitare l’acqua calda che tende a fissare le macchie. Mettere in lavatrice al massimo una ventina di pannolini e avviare un normale lavaggio a temperatura media (60 gradi) per i pannolini in cotone e a bassa temperatura (max 40 gradi) per quelli in microfibra o per le mutandine impermeabili. Utilizzare un detersivo delicato, in quantità minori (circa 1/4 – 1/3) rispetto alla dose standard, senza fosfati o altri additivi chimici. Evitare l’uso di candeggina, ammorbidenti, disinfettanti vari e detersivi in polvere che rovinano le fibre dei pannolini, minano il loro potere assorbente e possono causare irritazione alla pelle del bambino. Asciugare, preferibilmente, i pannolini al sole o, comunque, all’aria aperta. I pannolini in fibre naturali possono risultare un pò induriti dopo l’asciugatura ma basterà stropicciarli un pò per farli tornare morbidi.

Può accadere che, nonostante il lavaggio, qualche pannolino rimanga macchiato o male odorante. In questo caso si può procedere con una tecnica particolare chiamata stripping: si fa un normale ciclo di lavaggio in lavatrice senza detersivo!