Le mamme sono più protettive se allattano al seno

di Redazione 1

 

Non tutte le donne hanno la fortuna di allattare al seno. Purtroppo molte signore non hanno latte o devono fare i conti con le difficoltà di una gravidanza particolare. La poppata però è un momento di grande intimità e sicuramente rafforza il legame con il bebè. Inoltre, secondo una ricerca condotta dagli scienziati statunitensi dell’Università della California a Los Angeles (UCLA) rende la mamma più coraggiosa e protettiva.

L’allattamento ha anche un valore psicologico: le donne si sentono pronte a difendere con più forza i loro piccoli da qualsiasi avversità e riescono a gestire meglio lo stress. Inoltre, nel caso di rabbia o difficoltà, la pressione tende a restare più bassa rispetto a quella delle signore che non hanno la fortuna di allattare.

Insomma, lo abbiamo detto numerose volte: l’allattamento ha davvero numerosi vantaggi, soprattutto in termini di salute del bambino, e poi anche per la madre. Si tende sempre a promuovere questa forma di nutrizione perché ci sono donne che si rifiutano, a volte solo per questioni meramente estetiche, ed è un peccato per loro e per il pupo.

La coordinatrice dello studio, la dottoressa Jennifer Hahn-Holbrook, ha inoltre spiegato che non è ovviamente che le mamme che non hanno latte non siano in grado di difendere i loro bimbi, tantomeno che le madri che invece l’hanno siano più aggressive. Sicuramente però allattare influenza moltissimo lo stato d’animo, come accade un po’ a tutti i mammiferi.

Per giungere a questa tesi, il gruppo di esperti ha monitorato 55 donne, di queste 18 erano mamme che allattavano al seno, 17 che allattavano artificialmente e 20 non avevano figli. Durante lo studio, hanno tenuto sotto controllo i livelli di stress attraverso la pressione sanguigna ed è emerso che quella sistolica è risultata in media più bassa di 12 punti rispetto alle donne senza bimbi e di 10 rispetto a quelle che allattavano.

[Fonte: LaStampa]