I primi movimenti del neonato

di Redazione 1

neonato

Il neonato inizia a fare i primi movimenti utili per il percorso di crescita, dai 4 ai 5 mesi, e inizia a esplorare e a muoversi per cercare di conoscere ciò che è intorno a lui. Già a 8 o 9 mesi ha l’istinto di camminare e di sorreggersi da solo. La mamma deve aiutare il neonato nelle varie fasi e stimolarlo all’indipendenza, che verrà in un momento naturale e piano piano. Dai primi movimenti arriveranno i primi passi che farà da solo, così come le prime vere e concrete parole significative.

Da piccoli sono quasi tutti vivaci, attratti dal mondo circostante, voi cercate di far vedere ai loro occhi, diverse visioni e paesaggi. Ricordatevi che è proprio nei primi mesi e anni di vita che il bambino assimila informazioni di base per il loro capire e sapere futuro. I giocattoli li aiuteranno a renderli attivi e creativi, saranno attratti dai colori, dalle forme, dai suoni, ma soprattutto avranno voglia di interagire, stimolando il loro cervello.

Il pianto è un movimento? Si, ed è necessario anche quello, essendo il bisogno primario e naturale di un neonato. Lui si stanca così come si stancano gli adulti e si ribella al momento, con la voglia di animarlo. Il sorriso lo rende partecipe e padrone del proprio stato che in quell’attimo sarà di piacere. Vi sono molti particolari e accorgimenti nella vita quotidiana di vostro figlio che è  bene evidenziare e gestire al meglio.

Avete un bambino che non si ferma mai? E’ un ottima anticipazione per sapere che da grande non sarà certo un figlio che starà con le mani in mano. Forse penserete che sarà anche preoccupante, ma per ora cercate di seguire i suoi sensi e stimoli, con la dovuta pazienza, vedrete che tutto questo porterà situazioni positive.