Gravidanza, gli antidepressivi non pregiudicano la crescita dei neonati

di Redazione 1

Gravidanza antidepressivi non pregiudicano crescita neonati

La gravidanza costituisce un’esperienza unica nella vita di una donna, un momento particolare ricco di aspettative ma anche di ansie, dubbi e precauzioni. Durante questo periodo la preoccupazione principale consiste nel proteggere il bebè, e questo anche attraverso particolare cura nell’assunzione dei farmaci. Ed a proposito degli antidepressivi? Quali sono i rischi legati alla loro assunzione? Secondo un nuovo studio condotto da uno studio della Northwestern Medicinee pubblicato sull’American Journal of Psychiatry in Advance, il consumo di antidepressivi durante la gravidanza non influirebbe sulla crescita dei bebè.

A quanto scoperto gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), ingeriti durante il periodo di gestazione non provocherebbero alcuna coneguenza negativa sul peso e sulla crescita del bambino nel suo primo anno di vita. Dunque i figli delle donne che assumono antidepressivi in gravidanza sono caratterizzati da una crescita costante e del tutto regolare. Unica differenza presentata sta nel fatto di essere più piccoli della norma nelle prime due settimane dopo il parto, salvo poi proseguire lo sviluppo esattamente come i bambini di mamme non trattate.

Questa nuova scoperta può aiutare le mamme a fare un po’ di chiarezza e soprattutto ad avere un quadro completo dei rischi e dei benefici ai quali si va incontro quando si assumono SSRI. Ciò risulta di grande importanza in quanto tutti sappiamo quanto la depressione costituisca un’emergenza da combattere e quanto potrebbe avere ripercussioni negative (se non curata) sia sulla salute della madre che del bambino.

A questo proposito è da sottolineare come nella maggior parte dei casi in cui le donne abbandonino l’assunzione degli antidepressivi dopo avere scoperto di essere rimaste incinte, vadano incontro a sicure ricadute. Si basti pensare alla diffusa depressione post partum ed allo stress legato alla nascita del proprio bambino con conseguente cambio di tutte le abitudini e ritmi di vita precedenti.

[Fonte]

Photo credit | Thinkstock