Antidepressivi in gravidanza? Attenzione alla salute del nascituro!

di Mildred 2

L’assunzione di antidepressivi in gravidanza è associata al rischio che il neonato sviluppi un’ipertensione polmonare respiratoria, disturbo che comporta un’insufficienza respiratoria causata dal ridotto afflusso di sangue dal cuore ai polmoni. A sostenerlo è uno studio condotto da un team di ricercatori svedesi del Karolinska Institutet i cui esiti sono stati pubblicati sul British Medical Journal.

Il campione considerato è vastissimo: oltre un milione e mezzo di madri con i relativi bambini, provenienti da cinque paesi nordici (Svezia, Finlandia, Danimarca, Islanda, Norvegia). Di queste circa 17 mila avevano assunto psicofarmaci già durante le prime fasi della gravidanza, 11 mila avevano iniziato a farlo invece a gravidanza inoltrata. Più precisamente, gli antidepressivi presi in esame sono quelli appartenenti alla categoria SSRI (Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina).

Per escludere ogni possibile interferenza con questi, i ricercatori hanno valutato molteplici fattori relativi allo stato di salute generale delle madri: le eventuali malattie precedenti, lo stile di vita, l’indice di massa corporea, la storia familiare. Dall’analisi di queste variabili è emerso che questi due gruppi di mamme avevano in comune almeno due caratteristiche: erano fumatrici e in età più avanzata rispetto alle altre.

Del campione facevano parte anche 54 mila mamme che, pur avendone avuto bisogno, dal momento che avevano ricevuto una diagnosi psichiatrica,non avevano assunto farmaci antidepressivi durante la gestazione.

Dalle 11 mila mamme che avevano iniziato la terapia farmacologica a gravidanza avanzata erano nati 33 bimbi affetti da ipertensione polmonare persistente, il numero di questi bimbi era invece di 32 dal gruppo di mamme che avevano assunto antidepressivi sin da subito. Il rischio quindi non è particolarmente elevato, si tratta d’altra parte di una patologia piuttosto rara, ma esiste.

Meglio quindi usare molta prudenza nel prescrivere antidepressivi SSRI a donne in gravidanza e fornire loro tutte le informazioni necessarie sui rischi corsi dal nascituro.

 

[Fonte]

Thinkstock