Gelato sospeso 3.0, torna l’iniziativa del gelato sospeso

di Emma Commenta

A Napoli esiste da sempre il tradizionale caffè sospeso che consiste nel lasciar pagato un caffè a chi è meno fortunato di noi. Dal caffè al gelato il passo è breve però e per il terzo anno consecutivo torna a Roma l’iniziativa Gelato sospeso 3.0. 

gelato sospeso, gelato

Prendi un gelato e ne paghi due perché il secondo sarà destinato ai bambini delle famiglie in difficoltà economica che entreranno nel negozio chiedendo proprio un gelato sospeso. Anche quest’anno l’iniziativa del gelato sospeso riparte da Roma con il Patrocinio gratuito della Regione Lazio per  estendersi in tutta Italia. 

Sono ormai moltissimi i locali, gelaterie e bar di tutta Italia che aderiscono all’iniziativa e che continuano ad aderire all’iniziativa lanciata anni or sono per rispondere a una situazione di disagio socio economico di molte famiglie. Quando da caldo, tutti i bambini chiedono un gelato, ma la spesa, anche minima, può essere eccessiva per una famiglia in difficoltà. Per non togliere il sorriso al bambino e non negargli un piccolo sfizio, ecco allora l’dea del gelato sospeso. Al momento dell’acquisto viene lasciata l’offerta all’interno del vaso trasparente messo a disposizione delle gelaterie che hanno aderito all’iniziativa.

Il vaso trasparente dovrà essere collocato sul bancone per essere ben visibile dai clienti che potranno lasciare la loro donazione per il gelato sospeso e accanto al vado dovrà apparire la locandina con il gelato, simbolo dell’iniziativa. Al momento della richiesta, viene emesso uno scontrino al momento della consegna del gelato alla famiglia che lo riceverà. Non ci sono regole per ricevere il gelato sospeso destinato al bambino che lo richiederà. Anche aderire all’iniziativa come locale è semplicissimo. Nella sezioni apposite di Gelatosospeso, tutti i locali aderenti all’iniziativa.