Gelato sospeso 2018, torna l’iniziativa del gelato sospeso

di Fabiana Commenta

Torna l’estate e torna anche il Gelato Sospeso, iniziativa lanciata e promossa da Salvamamme. L’ispirazione del gelato sospeso parte da lontano, dal classi o caffè sospeso di Napoli che consiste di lasciare un caffè pagato ai più bisognosi.

gelato sospeso, gelato

L’iniziativa del gelato sospeso funziona esattamente allo stesso modo: in tutte le gelateria che espongono la locandina del Gelato Sospeso, è prevista la possibilità di poter lasciate “un gelato pagato a un bambino la cui famiglia non può permetterselo” come ricorda l’associazione Salvamamme. 

L’iniziativa, lanciata dal 1 giugno si protrarrà fino al 31 ottobre, ma come partecipare attivamente? È sufficiente recarsi in una delle gelaterie aderenti all’iniziativa, oppure uno bar o dei locali aderenti e lasciare la propria offerta nel vaso trasparente messo a disposizione dell’attività commerciale. Verrà emesso uno scontrino al momento della consegna del gelato alla famiglia che lo riceverà per regalare un sorriso ai bambini meno fortunati che magari chiedono un gelato e mettono i genitori in difficoltà anche per una minima spesa.

Nel corso di due anni, dal 2015 al 2017, ovvero dal lancio della prima campagna a oggi, l’associazione Salvamamme con il ‘gelato sospeso’ ha donato 100 mila sorrisi semplicemente con una donazione nel vaso trasparente dovrà essere collocato sul bancone per essere ben visibile dai clienti. E quest’anno si spera di poter ottenere gli altri risultati degli anni precedenti. Non ci sono regole per ricevere il gelato sospeso destinato al bambino che lo richiederà. E aderire all’iniziativa è semplicissimo: è sufficiente visitare il sito Gelatosospeso per scoprire  tutti i locali aderenti all’iniziativa che riparte da Roma, ma coinvolge tutta Italia.