Freddo, come proteggere i bambini in inverno

di Fabiana Commenta

Nonostante gli ultimi giorni avessero fatto presagire l’arrivo della primavera con temperature gradevoli e ben oltre la media stagionale, l’inverno non è finito: crollo delle temperature, vento e neve stanno interessando di nuovo tutta l’Italia, ma anche con freddo e maltempo, i bambini non devono essere costretti a rimanere chiusi in casa. 

sciarpa, asma, Vacanze neve bambini cosa mettere valigia

Anzi, meglio uscire perché negli ambienti eccessivamente caldi i germi tendono a moltiplicarsi: bastano un colpo di tosse o uno starnuto e il contagio è servito. Quindi oltre ad arieggiare la casa è indicati far uscire i bambini, magari con qualche accortezza. 

Indispensabile in ogni caso l’igiene: dopo essere tornati è sempre necessario amarsi accuratamente le mani con acqua e sapone proprio per evitare la diffusione di malattie virali.

Anche quando fuori fa freddo, è opportuno coprire in modo adeguato i più piccoli: l’abbigliamento deve essere pesane, ma non eccessivamente e deve essere sempre adeguato alla temperatura esterna. 

Meglio scegliere capi con cui i bambini possano essere vestiti e rivestiti con facilità. Cappello, guanti e sciarpa (indispensabile per proteggere le vie respiratorie) sono importanti per proteggere dal freddo evitando anche la dispersione termica, ma sono accessori da mettere e togliere con costanza entrando ed uscendo dagli spazi aperti e chiusi.

Attenzione sopratutto agli sbalzi di temperatura fra l’esterno e l’interno: sono proprio questi a causare in particolare raffreddamenti e malesseri e non tanto le basse temperature di per sé. Il freddo causa vasocostrizione, caldo provoca vasodilatazione ed è questo shock termico a favorire le infiammazioni respiratorie. 

Anche la giusta alimentazione e una corretta dieta invernale da seguire possono contribuire a mantenere sano il nostro bambini con un adeguato apporto di calorie e liquidi. 

 FREDDO, COME DIFENDERE LA PELLE DEI BAMBINI

photo credits| thinkstock