Fertility Day: polemiche sulla campagna del Ministero della Salute

di Ishtar Commenta

E’ appena stato lanciato ma ha già suscitato le prime polemiche. Il Fertility Day, nato con l’intento, così come precisato dal Ministero della Salute, “di richiamare l’attenzione di tutta l’opinione pubblica sul tema della fertilltà e della sua protezione” cadrà per la prima volta il 22 Settembre, e da quì ogni anno. Tale data sarà caratterizzata da una giornata nazionale all’insegna dell’informazione pubblica sul delicato tema della fertilità. Anticipata da una ricca campagna sui social, però, ha già scatenato numerose critiche, a partire dalle “cartoline” scelte per la promozione.
Giornata della fertilità, per la prima volta, in Italia il 22 Settembre

Gli slogan incriminati, tra i quali “La bellezza non ha età, la fertilità sì” o “Datti una mossa! Non aspettare la cicogna”, hanno fin da subito suscitato commenti di disapprovazione da molti utenti sul web per il loro messaggio forse poco in sintonia con l’attuale stile di vita.
Il Ministero, comunque tende a difendersi dagli attacchi ribadendo il fatto che il vero spirito della campagna sia stato frainteso. Da non dimenticare, comunque, l’intento della Giornata della Fertilità, che si pone come scopo quello di concentrare l’attenzione sul pericolo legato alla denatalità nonchè sull’unicità dell’esperienza dell’essere genitori.
Uno degli argomenti trattati in tale occasione sarà anche quello relativo al rischio delle malattie che impediscono di diventarlo nonchè quello che concerne le concrete speranze fornite dai progressi della medicina in tal senso. A tal proposito il Ministero della Salute ha creato un sito dedicato, www.fertilityday2016.it nonchè l’hashtag #fertilityday.

L’evento promuove una forte campagna in favore della natalità lanciata dal Ministero della Salute. Il Fertility Day fa parte del piano Nazionale per la fertilità “difendi la tua fertilità, prepara una culla nel tuo futuro”.

Quattro le piazze italiane prescelte per ospitare i “Villaggi della Fertilità”: da Roma a Padova, da Catania a Bologna. Prevista anche l’area “Lo sai che” dedicata ai bambini, ed ancora mostre fotografiche incentrate sulla salute riproduttiva, tavole rotonde e dibattiti sul tema.

Leggete anche I consigli per salvaguardare la fertilità maschile e L’età giusta per avere un bambino.