Enpa, la Giornata nazionale antiabbandono per sensibilizzare anche ai bambini

di Fabiana Commenta

Gli animali non solo giocattoli e i bambini dovrebbero cominciare ad impararlo il prima possibile: ecco perché è importante partire da subito con il giusto insegnamento in casa e con un progetto di sensibilizzazione.

L’occasione giusta, magari per i bambini un po’ più grandicelli, arriva con l’iniziativa Enpa che organizza anche quest’anno con con il supporto di Petreet e dell’agenzia “Ruby & Truby” la Giornata nazionale antiabbandono. 

Fino alla serata di domenica 1 luglio sarà possibile poter partecipare alle iniziative disseminate in oltre 140 piazze italiane e informarsi sulla campagna estiva 2018 “Abbandonarlo è un reato. Testimonia”.

L’edizione 2018 dell’iniziativa intende proprio essere dedicata al contrasto e alla prevenzione dei reati contro gli animali per poter sensibilizzare i cittadini e anche i bambini (per conoscere le piazze aderenti all’iniziativa è sufficiente cliccare qui). A tutti i visitatori sarà regalata una sorpresa per i loro amici a quattro zampe. 

Dal maltrattamento alla detenzione incompatibile, fino all’uccisione, troppo spesso chi è testimone di reati contro gli animali si volta dall’altra parte. E invece  in questi casi è fondamentale che i testimoni denuncino il fatto, anche contattando il nostro ufficio legale. E’ lo strumento più efficace di cui disponiamo.

Spiega Marco Bravi, presidente del Consiglio Nazionale Enpa e responsabile Comunicazione e Sviluppo Iniziative.

Nonostante l’estate resti il periodo più difficile, nel 2016i cani randagi censiti dal Ministero della Salute sono arrivati a quota 89mila e nel corso dello stesso anno le strutture Enpa ne hanno accolti ben 33.800 tra cani (11.234), gatti (14.119) e animali appartenenti ad altre specie (8.454).

E ben 19.783 di questi animali hanno fortunatamente trovato famiglia. 

CANI E BAMBINI, 5 MOTIVI PER AVERE UN PELOSO IN CASA