Diventa mamma a 58 anni grazie alla fecondazione assistita

di Mariposa 5

Ci sono storie che lasciano davvero senza parole e questa è una di quella. Una donna è diventata mamma a 58 anni grazie alla fecondazione assistita. Da un lato bisogna premiare il coraggio, perché mettere al mondo un figlio è un atto d’amore, ma soprattutto di fiducia verso il futuro, ma torna un interrogativo abbastanza noto: fino a che età è giusto poter avere figli?

La signora ha partorito a Sulmona, dopo essere andata nella Repubblica Ceca per il trattamento di fecondazione assistista. È una maestra della scuola materna di Roccaraso (L’Aquila) ed è sposato con un uomo, in pensione, di 61 anni.  Il bambino è nato sano, con taglio cesareo e pesa 3 chili e mezzo. Insomma, tutto è andato nel migliore dei modi.

La storia di Angela Palumbo si conclude con l’arrivo di questo pupo, ma ovviamente è iniziata parecchi anni fa, quando nel 2004 ha deciso di sposarsi e di avere un figlio dal coniuge. Ovviamente, l’erede non arrivava e hanno pensato al trattamento d’inseminazione artificiale con il seme del marito. E ora, finalmente, il sogno si è realizzato.

Non è la prima volta che si sentono storie di questo genere. La più nota, per visibilità, è Gianna Nannini che a 54 anni ha avuto una bellissima bambina da sola proprio quest’anno.  Ricordiamo però nel 1993 Rosanna della Corte, mamma a 63 anni, il record assoluto per l’Italia e poi un’altra signora torinese che l’anno scorso al Sant’Anna ha avuto una piccolina all’età di 58 anni. La scienza ci sta permettendo di diventare madri a un’età un tempo destinata ai nonni. Paolo Santarelli, medico che ha assistito Angela, ha commentato:

La gravidanza per l’età della puerpera, è un fatto straordinario che ha pochissimi riscontri e per l’età avanzata della donna la gravidanza e il parto hanno richiesto un’attenzione del tutto particolare.