Depressione post partum, più frequente tra le over 40

di Redazione 2

Vi abbiamo parlato più volte della depressione post partum. Un malessere psichico, un vero e proprio disturbo, che affligge il 10-15 per cento delle neo mamme. Un dolore grande, incomprensibile per chi non lo ha mai sperimentato in prima persona, che priva la donna della gioia della maternità rendendo cupo quello che dovrebbe essere uno dei momenti più felici della sua vita.

Stanca si e forse anche un po’ spaventata per le nuove responsabilità che l’attendono ma felice. E’ così che una neomamma dovrebbe sempre essere. Invece su alcune di noi scende l’ombra la depressione e le cose si complicano. Parlarne è importante. Solo così le mamme che stanno vivendo questa terribile esperienza possono capire cosa sta accadendo loro, sapere che molte altre donne sono nella stessa condizione e che non sono “sbagliate”.

E’ per fare ancora luce sulla depressione post partum che vi riferiamo quanto affermato sul tema dal dottor Riccardo Ingallina, primario della Clinica Villa Pia a Roma. Secondo il dottor Ingallina, infatti, tra i fattori di rischio troviamo la carenza di un ormone: il pCRH, da cui deriva l’insufficiente produzione di cortisolo, una sostanza presente nel nostro cervello che funge da antidepressivo naturale.

Tra i “fattori causali” troviamo i disturbi del sonno, tanto frequenti nell’ultimo trimestre di gravidanza insieme all’ansia, precedenti episodi di depressione, casi di depressione familiare ma anche gravidanze ravvicinate, stress emotivi e rapporti conflittuali con il partner.

Per scongiurare il pericolo che la depressione post partum prenda il sopravvento è opportuno rivolgersi a uno psicoterapeuta sin dai primi campanelli d’allarme che, forse non tutte lo sanno, possono essere rappresentati anche da capogiri e vuoti di memoria. Attraverso un percorso di psicoterapia adeguato si possono superare le difficoltà, anche quelle coniugali, e porre le basi per una sana relazione madre-bambino.

In ogni caso, se pensi di avere la depressione post partum non chiuderti in te stessa. Chiedi aiuto, confidati. Con un’amica, una sorella o, se vuoi, con noi di Tuttomamma.