Creme antismagliature, quali in gravidanza

di Ishtar 1

Creme antismagliature quali gravidanza

Quello delle smagliature in gravidanza è un problema che assilla diverse donne. Si tratta di antiestetiche striscioline che vanno via via comparendo sul ventre della donna, ma non solo, specialmente sul finire del periodo gestazionale. Come è facile dedurre, sono dovute in gran parte all’estensione dell’epidermide in virtù della crescita del bambino, in combinazione comunque con i cambiamenti ormonali che si verificano in gravidanza. A tal proposito in commercio esistono diverse creme e oli idratanti per prevenirle e contrastarle, più o meno efficaci.

Riguardo le creme, diverse sono le soluzioni proposte dalle case cosmetiche: la Prenatal suggerisce la crema smagliature Hight Perfection, che promette di prevenirle e donare elasticità alla pelle. Va applicata alla sera grazie ad un lungo massaggio ed è caratterizzata da un profumo lieve pensato per le future mamme che in questo particolare periodo risultano molto più sensibili agli odori. Per chi preferisca una consistenza meno cremosa alla stessa linea appartiene il gel smagliature.

Tra le proposte della Mustela invece la crema Smagliature Doppia Azione, che aiuta a prevenire la formazione delle smagliature e ridurrebbe quelle appena comparse. Sarebbe bene iniziare ad utilizzarla dall’inizio della gravidanza e fino ad un mese dal parto. La crema in questione va applicata sia al mattino che alla sera sulle zone interessate e massaggiata a lungo, fino al suo completo assorbimento. Per chi sia invece prossima al parto ecco 9 Mesi Crema Smagliature Azione Intensiva che ne favorisce la riduzione dopo aver dato alla luce il bebè.

Altra crema antismagliature molto utilizzata è quella della Rilastil che, migliorando l’elasticità della cute, previene la formazione delle smagliature e contemporaneamente idrata e nutre la pelle. Consigliate 2 applicazioni al giorno sull’addome, sul seno e sulle zone predisposte a partire dal terzo mese di gravidanza fino a 3 mesi dopo il parto.

Un cenno meritano infine gli olii. Uno molto gettonato tra le future mamme è l’olio 9 mesi della Weleda, a base di mandorle dolci, jojoba e germe di grano aiuta a prevenire gli inestetismi in oggetto; va applicato dall’inizio della gravidanza fino a 3 mesi dopo il parto. Anche quello di mandorle dolci, per le sue riconosciute proprietà lenitive ed emollienti rappresenta un prezioso alleato nella lotta a queste tanto temute cicatrici. E’ proposto in commercio da diverse case produttrici, è facilmente reperibile sia in alcuni supermercati che presso le erboristerie ed ha un costo non troppo elevato.

Photo Credit | Thinkstock