Cattivi odori lavatrice: da cosa dipendono e come eliminarli

di Gio Tuzzi Commenta

Lavatrice

La lavatrice può emanare cattivi odori per diverse cause: questo elettrodomestico, necessita di una costante pulizia delle sue parti per essere perfettamente funzionante e garantire un bucato impeccabile. Il cestello, la guarnizione e il filtro, vanno puliti con cadenza regolare affinchè l’elettrodomestico non vada incontro a guasti. Oltre a rispettare i tempi di pulizia, la lavatrice andrà pulita con prodotti adeguati, non troppo aggressivi che ne garantiscano l’igienizzazione completa. Inoltre, è importante utilizzare un anticalcare per evitare che l’elettrodomestico si rompa prima del previsto.

 

I cattivi odori della lavatrice, vengono percepiti all’apertura del cestello a seguito del lavaggio: questo può accadere se il bucato viene lasciato all’interno dell’elettrodomestico per troppo tempo; in questo caso, i batteri tendono a proliferare e determinano la formazione di muffe che causano il cattivo odore. E’ possibile però, che il cattivo odore persista nel tempo: in questo caso, bisogna indagare più a fondo e cercare di comprendere la causa.

Tra i rimedi per conservare il buon funzionamento della lavatrice, è necessario pulire il cestello una volta al mese, effettuando un lavaggio a vuoto e inserendo all’interno del cestello stesso in bicchiere di aceto e del bicarbonato in vaschetta. Questi due prodotti naturali aiuteranno a catturare i cattivi odori e a disinfettare tutto lo spazio interno, cosi da conservare intatto il funzionamento. Il calcare infatti, tende a deteriorare la resistenza della lavatrice, che andrà sostituita una volta compromessa, oltre al fatto che il consumo energetico, tende ad aumentare.

 

Il filtro va pulito con meno frequenza, ma comunque quando si sporca, tende a causare un malfunzionamento della lavatrice. Per lucidarlo, bisogna smontarlo e prestare attenzione perché da esso fuoriuscirà l’acqua in eccesso, e lasciarlo in ammollo nell’aceto. Bisognerà poi sciacquarlo con attenzione e rimuovere tutti i residui di sporco rimasti, lucidandolo poi con polvere di bicarbonato ed uno spazzolino per poi sciacquarlo ancora e riapplicarlo.

La guarnizione, può essere pulita con un panno di daino e lo sgrassatore, e andrà poi sciacquata con attenzione e asciugata. Come tutti gli elettrodomestici, la lavatrice necessita di una certa manutenzione per conservarsi nel tempo e per garantire un lavaggio ben profumato. I cattivi odori della lavatrice, tendo ad incrementare se una o più problematiche tendono a manifestarsi a causa di una scarsa pulizia.

I prodotti naturali, come bicarbonato aceto e limone, sono l’ideale sia per la pulizia della lavatrice che per l’igienizzazione delle superfici del bagno e della casa in generale.