Capelli sfibrati in gravidanza, trattamenti e cure per chiome lucenti

di Mariposa 1

capelli gravidanza
I capelli in gravidanza dovrebbero apparire più forti e lucenti. Non è per tutte così. Quindi non vi spaventate se al contrario le vostre chiome, già all’inizio della gestazione, dovessero assumere un aspetto un po’ più spento e sfibrato. Purtroppo i cambiamenti ormonali influenzano ogni aspetto del nostro corpo.

Sono numerose le signore con i capelli sciupati, secchi o al contrario grassi. Non importa che il metabolismo abbia dato un’accelerata alla crescita, perché la chioma potrebbe apparire ugualmente sofferente. Che cosa fare? Prima di tutto non preoccupatevi perché la situazione è transitoria. Dopo la nascita del bimbo e soprattutto terminato l’allattamento, i capelli torneranno quelli di prima (nel bene e nel male).

Cogliete l’occasione di coccolarvi un po’ di più, almeno finchè non avete un pancione enorme a ostacolare tutti i movimenti. Fate delle belle maschere se i capelli vi sembrano secchi. Come sapete è consigliabile evitare le tinte, mentre i colpi di sole che non toccano la cute e la radice si possono fare. Se avete il capello grasso, via libera, se invece sono molto secchi, meglio evitare. Favorite le tinture a base di sostanze vegetali (camomilla, henné, mallo di noce) che si acquistano in erboristeria. Prestate solo attenzione alle eventuali allergie.

Sono ottime anche le tinture semi permanenti, che si scaricano con i lavaggi. Le formule non contengono ammoniaca, ma solo una piccola percentuale di acqua ossigenata. Per lavarli scegliete invece sciampi delicati e poi se sono secchi fate degli impacchi: l’olio di mandorle, per esempio, potrebbe essere il vostro migliore amico. Ottimo per prevenire le smagliature, ma anche per nutrire in profondità pelle e capelli. Risciacquatelo abbondantemente con acqua tiepida.

Infine, un consiglio se avete i capelli lunghi: lasciateli sciolti, finchè potete. Quando arriverà il piccolino dovrete legarli, perché i neonati hanno l’abitudine di attaccarsi e tirarli. Approfittate di questi ultimi mesi di libertà.

Photo Credit | Thinkstock