La musica di Beethoven innervosisce il feto

di Redazione 1

feto

Si sapeva già che il feto già nell’ materno fosse in grado di sentire i suoni provenienti dall’esterno; ora però ne sappiamo anche qualcosa in più. E questo grazie all’ecografia 3D e 4D di cui si è parlato nel corso nel corso del secondo congresso nazionale della Fiog, Federazione Italiana di Ostetricia e Ginecologia concluso da pochi giorni e svoltosi a Torino.

E’emerso che il suono più gradito dal feto è quello della madre ma anche che le musiche di Vivaldi e Mozart erano in grado di calmarlo a differenza di quelle di Beethoven e Brahms che invece lo innervosiscono.

I piccoli insomma ancor prima di nascere mostrano di avere gusti personali anche per quello che riguarda la musica.
Su Tutto Mamma già qualche tempo fa vi avevamo parlato dell’esperimento in corso in un ospedale priavto della Slovacchia; in pratica ai neonati viene fatta ascoltare quotidianamente musica per almeno mezz’ora la giorno e si rilassano. La musica inoltra stimola i sensi ed aiuta lo sviluppo dell’intelligenza.

Speriamo in nuovi studi sempre in questo senso; sarebbe splendido se si potesse scoprire che proprio la musica può essere un input positivo per la salute già dal grembo materno.

Via|junior.cybermed.it