Bambini e farmaci, attenzione al fai da te

di Redazione 2

dare-farmaci-bambiniBambini e farmaci, per alcune mamme questo è un argomento davvero complesso, sia perché non si sa mai come e quando somministrarle sia perché in alcuni casi convincere i piccoli a prenderle è un impresa impossibile. Prima di dare qualcunque tipo di medicinale, sia esso da banco o sotto prescrizione, è necessario sempre consultare il medico prima di proporlo al piccolo, l’unico prodotto che di solito noi mamme possiamo pensare di dare senza problemi è il paracetamolo in caso di febbre, rispettando sempre un tempo di 4-6 ore tra una dose e l’altra e dando il dosaggio giusto.

Quando il nostro piccolo ha febbre persistente per diversi giorni il dubbio è quello se dare oppure no l’antibiotico, in un caso del genere devi assolutamente chiamare il pediatra che analizzando l’evoluzione della malattia potrà darti indicazioni certe ed eventualmente prescrivertelo. Solitamente l’antibiotico viene prescritto quando c’è un forte mal di gola con presenza di placche, quando si sviluppa una otite, quando la febbre è dovuta ad una infezione delle vie urinarie oppure quando la febbre persiste da molti giorni per coprire l’organismo da eventuali complicazioni.

L’importante è somministrare l’antibiotico sempre alla stessa ora, una o due volte al giorno a seconda del principio attivo e preparare la sospensione in modo corretto. Fate attenzione alle eventuali reazioni allergiche che alla prima somministrazione compaiono di solito dopo circa una settimana sotto forma di orticaria e che richiedono l’interruzione della somministrazione. Come dare l’antibiotico ai piccoli? Non c’è una formula magica, dipende dalla disponibilità del bambino, io ho avuto l’esperienza di un primo figlio che ha sempre assunto di buon grado i farmaci mentre la seconda mi ha fatto disperare, appena vedeva il cucchiaino si faceva venire i conati di vomito. Se anche nel tuo caso si presenta una impresa impossibile, prova a darne una goccia per fare sentire il sapore e poi dividi la somministrazione in piccoli assaggi. Metti a portata di mano l’acqua e il ciuccio (se lo prende) ti potranno essere utili. Un’ultima cosa importante se il piccolo vomita il farmaco entro la prima mezz’ora dalla somministrazione devi ridarlo una seconda volta.

Gli antifebbrili e gli antimucolitici spesso sono anche sotto forma di supposta da somministrare per via rettale, l’assorbimento del medicinale in questo caso è minore che non somministrandolo per via orale, ma soprattutto fate attenzione a non usare le supposte quando il piccolo ha la diarrea, ciò ovviamente renderebbe vana l’azione del medicinale.