Bambine a dieta a 11 anni perché ossessionate dal loro aspetto

di Redazione Commenta

Attenzione quasi maniacale per l’aspetto estetico è una delle problematiche delle nuove generazioni. Non solo tra le adolescenti, ma anche tra le bambine, preoccupate della linea già a 11 anni. Questo dato emerge dal Body Confidence Progress Report 2015, un sondaggio commissionato dal ministero delle Pari Opportunità britannico, che mette in luce i pericoli di questa tendenza che ovviamente porta le giovanissime sulla strada dell’anoressia.

bambine a dieta

Durante il sondaggio, le bambini hanno risposto ad alcune domande riguardanti il rapporto che avevano con il proprio corpo, lo stile di vita seguito, la propria idea di bellezza. Lo scopo era far luce su ciò che le ragazzine pensano di se stesse e come giudicano la propria immagine corporea. È stato un modo per metterle davanti allo specchio.

Risultato? Davvero drammatico. Sono apparse estremamente preoccupate per il loro aspetto esteriore e sono moltissime quelle che hanno deciso di seguire una dieta per migliorare la propria silhouette. Alla fine della scuola primaria una bambina su cinque ha già seguito almeno una volta un regime ipocalorico. E non è tutto, perché più del 20 percento non si sente a suo agio con proprio corpo dopo aver rinunciato alla ginnastica.

Questo può anche essere un punto di forza: se lo sport è visto fin da giovani come un modo per stare bene è un atteggiamento sano, ovviamente però non deve diventare una mania. Incrociando i dati con un altro sondaggio, si è poi scoperto che l’87% delle partecipanti ritiene che nel sesso femminile l’aspetto fisico sia molto più importante delle capacità. Ecco qui un tarlo maschilista che sta rovinando le nostre bambine e di conseguenza danneggia anche il futuro della nostra società.

Cosa devono fare i genitori? Queste convinzioni non sono solo il frutto dell’esposizioni a certi messaggi mediatici, ma anche dell’educazione. Bisogna spiegare ai bambini quanto conta fare sport, che l’aspetto non è fondamentale ma lo è la salute, che mangiare bene è il primo strumento che abbiamo a disposizione.

 

Photo Credits | Shutterstock / Maryna Kulchytska