Alimentazione estiva dei bambini: quali cibi preferire?

di Ishtar Commenta

Il caldo estivo in combinazione con il cambio delle abitudini che riguardano gli orari, i rit i sonno-veglia e le attività giornaliere, mette a dura prova l’appetito, soprattutto quello dei bambini.  La loro alimentazione non deve risentirne considerando anche il fatto che le alte temperature comportino indirettamente una sostanziale perdita di sali minerali ed altre sostanze benefiche attraverso la sudorazione, proprio quelle che rappresentano delle preziose alleate per il loro benessere psicofisico. Ed allora, quali sono i cibi da preferire nell’ambito dell’alimentazione estiva dei bambini?

Alimentazione estiva dei bambini: quali cibi preferire?

Liquidi a volontà: acqua in primis. Nel caso di lattanti il solito latte potrà essere servito freddo, in modo da risultare decisamente più piacevole ai bimbi che lo rifiutino. Via libera anche agli yogurt, preferibilmente bianchi, da arricchire poi separatamente con della frutta fresca a pezzi o altri ingredienti.

Nel caso in cui il bambino si rifiuti di mangiare sarà bene non forzarlo oltre misura ma giocare sul rendere più appetibile ai suoi occhi ciò che si ritrovi nel piatto. Non fate mancare cibi colorati, freddi e leggeri: una combinazione che risulta non  solo sana, ma anche vincente. Non dovranno mancare frutta e verdura: disponetele in piatti bianchi e grandi in modo che i loro colori accesi risultino più evidenti e prendano per la gola i piccoli che durante la bella stagione sono abituati a rifiutare il cibo.

Non fate mancare la colazione: nel caso in cui i bimbi non vogliano consumarla da appena svegli posticipatela di 30 minuti, o anche di un’ora. Presentate loro una ricca tavola imbandita con succhi di frutta fatti in casa, latte e cereali, biscotti (non troppo grassi) e yogurt, fette biscottate e marmellate e tanta frutta fresca: vedrete che di fronte a tanta varietà non sapranno dire di no.

Cercate di fare bere i bambini più volte al giorno ma non sostituite l’acqua con bibite gassate: sono ricche di zucchero e non dissetano.

Tenete presente la regola che prevede il consumo di carne, pesce e legumi almeno 3-4 volte la settimana, di formaggi, salumi e uova 1-2. Potrete combinarli in insalate fredde mettendo insieme carboidrati, proteine e verdure sbizzarrendovi in base a disponibilità e gusti. Optate, infine, per delle macedonie di frutta fresca o per dei ghiaccioli fatti in casa per la merenda. Sì ai gelati, ma non tutti i giorni.

Photo Credit | Thinkstock