Maturità 2017, le date degli esami e dettagli dell’ordinanza

di Fabiana Commenta

L’appuntamento con gli esami di maturità 2017 scatta dal prossimo mercoledì 21 giugno, data in cui è stata fissata la prima prova scritta di italiano, mentre giovedì 22 giugno ci sarà la seconda prova e lunedì 26 giugno ci sarà la terza prova.

Queste le date annunciate dal Ministro dell’Istruzione Fedeli che ha formato la consueta ordinanza con le date degli esami e le indicazioni per consigli di classe, commissioni e candidati scegliendo già le tracce della prima e della seconda prova d’esame. Quest’anno il percorso di avvicinamento agli esami è stato arricchito dalla presenza di un video dal titolo No Panic che annuncia le materie della seconda prova per accompagnare i maturandi fino alla prova della Maturità. 

Vogliamo che il Miur parli di più e in modo più diretto con studentesse e studenti e non venga percepito come un luogo distante o legato esclusivamente ad aspetti burocratici.

Spiega il Ministro che ha confermato che le nelle scuole di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpite dal sisma le commissioni saranno composte da soli membri interni, a eccezione del Presidente confermando anche la validità dell’anno scolastico anche con meno di 200 giorni effettivi di lezioni. Pervengono anche una serie di indicazioni dettagliate sull’uso delle calcolatrici per la seconda prova negli Scientifici confermando che si potranno utilizzare calcolatrici scientifiche e/o grafiche, purché non siano dotate di capacità di calcolo simbolico (Cas- Computer Algebric System), ma che resta vietato l’uso di calcolatrici con connessione wireless o che possano essere collegate alla rete elettrica.

Ecco nel dettaglio le date degli esami.

Mercoledì 21 giugno (8.30): prova d’italiano con sei ore a disposizione.

Giovedì 22 giugno (8.30): seconda prova con sei ore a disposizione, tranne che per alcuni indirizzi, come ad esempio i Licei musicali, coreutici e artistici dove la prova si svolgerà in due o più giorni.

Lunedì 26 giugno: è prevista la terza prova d’esame.

Martedì 27 giugno: la quarta prova è prevista solo nelle scuole dove sia attivato il progetto Esabac e nei licei con sezioni a opzione internazionale spagnola, tedesca e cinese. E anche quest’anno la commissione potrà tenere conto della delle esperienze condotte in alternanza scuola-lavoro, stage e tirocinio nel corso della terza prova.

 

photo credits | thinkstock