Vitamine per i bambini, arriva la carta d’identità

di Fabiana Commenta

Indispensabili per mantenere in salute l’organismo le vitamine vengono prodotte non solo dal nostro corpo, ma devono anche essere assimilate con un tipo di alimentazione giusta, equilibrata e varia, che deve basarsi sul consumo di alimenti di origine animale e vegetale seguendo i principi della dieta mediterranea.

vitamine

Questo è quanto ricordano gli esperti del Bambino Gesù nel nuovo numero del magazine digitale A Scuola di Salute che ricordano l’importanza delle vitamine di ogni genere rilasciando una sorta di carta d’identità delle vitamine stesse.

La vitamina A è indicata per lo sviluppo della vista, la vitamina B per lo sviluppo psichico e motorio, la vitamina C è indicata come protezione dei vasi sanguigni e delle articolazioni, la vitamina D è indicata per il rafforzamento delle ossa, la vitamina E come potenziamento del sistema immunitario, la vitamina K come corretta coagulazione del sangue. Ma per assumere correttamente tutte le vitamine è necessario avere un tipo di alimentazione estremamente, spesso tutto il contrario di quella che hanno i bambini che magari non mangiano pesce, carne o legumi, ricchi di vitamine.

Speso e volentieri i genitori finiscono per somministrare ai bambini multivitaminici e integratori perché li vedono stanchi o svogliati o magari perché mangiano poco, ma il trucco dovrebbe essere quello di avere in tipo di alimentazione corretta ed equilibrata e varia che comprenda verdura, frutta, latte o latticini, pesce e carne, e ovviamente tutte le vitamine necessarie.

L’unica eccezione può essere costituita dalla vitamina D che dovrebbe essere incrementata in caso di svolgimento di sport a livello agonistico in età adolescenziale.

BAMBINI, COME GESTIRE L’ALIMENTAZIONE IN ESTATE

photo credits | think stock