Per stimolare l’appetito dei bambini bastano sei colori

di Redazione 2

Molti genitori fanno una grande fatica a convincere i propri figli a finire tutto quello che hanno nel piatto e, più in generale, i capricci a tavola sono piuttosto comuni più o meno in tutte le famiglie. E’ frequente infatti che il bimbo rifiuti alcuni tipi di cibo, verdure e frutta in primo luogo.

Per superare questa spiacevole situazione però sembra che il modo ci sia: basterebbe presentare i piatti in maniera adeguata, in modo cioè che incontrino il gusto del bambino anche dal punto di vista estetico.

A dimostrarlo è  uno studio condotto da un gruppo di ricercatori statunitensi presso la Cornell University, secondo il quale i bambini rispondono in maniera positiva alla combinazione di forme, dimensioni e colori diversi; insomma se il piatto è stato composto con un pizzico di fantasia mangiano più volentieri. Più precisamente sarebbe opportuno scegliere ricette in cui siano inclusi sette alimenti di sei colori diversi e, soprattutto, fare porzioni piccole.

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Acta pediatrica, è stato condotto comparando i gusti di 23 pre adolescenti e 46 adulti ed ha evidenziato come piatti stracolmi e monocolore stuzzichino più l’appettito di noi genitori che quello dei nostri figli.

E quale tipo di alimento è più colorato e diverso per forma e colore della verdura e degli ortaggi? Lo stesso, naturalmente, vale per la frutta. Vale la pena di fare un tentativo.

 

Photo credit | Thinkstock

[Fonte]