Scelta dei nomi per bambini, come si è evoluta negli anni

di Redazione Commenta

Scelta nomi bambini come evolutaanni

A pochi mesi dalla nascita del bebè, ma anche al momento della scoperta di essere incinta, anche se c’è chi lo abbia fatto fin dal momento in cui abbia sognato di diventare mamma, arriva il momento della scelta del nome del proprio figlio. Su questo argomento ci sarebbe molto da dire, soprattutto in considerazione delle varie “correnti” che hanno attraversato il nostro Paese nel corso degli anni, prova ne sono i vari bimbi che portano il nome di questo o di quell’attore di soap opera, di questo o quel calciatore o dell’attore di turno. Inutile dire che la scelta dei nomi per bambini si sia evoluta in un certo senso nel corso degli anni ed abbia risentito di diversi fattori, primo fra tutti la multiculturalità dovuta all’arrivo sempre più massiccio di stranieri in Italia. Ma quali sono i nomi più scelti?

Secondo l’ultimo atlante della natalità dell’Istat, accanto agli evergreen come Lorenzo, Francesco, Sofia ed Alessandro, si accosterebbero nomi evidentemente non italiani come Mohammed, Youssef, Rayan, Melissa, Kevin e Yasmine. Dallo specchio ricavato in base all’ultimo bilancio demografico, quello del 2012, salterebbe subito all’occhio come i bambini italiani continuino a diminuire (sarebbero 12 mila in meno rispetto al 2011 e addirittura 42 mila rispetto al 2008), mentre salga la percentuale di quelli stranieri. Anche le mamme over 40 sembrerebbero essere aumentate di numero. La scelta dei nomi continua ad essere un ottimo metro di riferimento relativamente a quale sia il background culturale e sociale dei genitori, in buona parte stranieri.

Si scopre così che mentre i cinesi optino per i tradizionali nomi italiani come Alessandro, Sofia, Elena, Matteo, i tunisini, i marocchini e gli indiani rimangano fedeli alle proprie tradizioni preferendo degli appellattivi che non ne nascondano le origini. Per quanto riguarda gli italiani invece la differenza pare la facciano le classi sociali, i diversi ambiti di appartenenza dei genitori. Così che sia possibile trovare tra le classi più popolari nomi di calciatori, di attori e di personaggi televisivi in genere, mentre tra quelle più colte riferimenti a personaggi storici, letterari e così via, come Lorenzo, Fiammetta, Virginia.

Fonte

Photo Credit | Thinkstock